FeedRSS
Forum
CAPSULE
recensioni
Coperdina di CAPS LOCK - CAPSULE
CAPS LOCK
Album pubblicato il 23 Ottobre 2013

Quattordicesimo album per il duo giapponese, passato adesso alla completa capitalizzazione del proprio nome (che è quindi diventato CAPSULE), e ad una nuova etichetta (la unBORDE). Il lavoro, costituito da soli otto pezzi, vede allontanarsi i due dai territori dance dei precedenti dischi, a favore di un sound electro che poggia molto del suo peso nella sperimentazione sonora. Distribuito anche in un'edizione limitata comprensiva di un secondo CD con le versioni estese di tre dei pezzi dell'album, il disco ha centrato anch'esso la top 10, vendendo più di 14000 copie nella prima settimana di permanenza in classifica.
574 click, un solo voto degli utenti
di zefis90
Pubblicata il 23 Novembre 2013
Riproposta ed aggiornata il 03 Dicembre 2013
CAPSULE - CAPS LOCK
Avvertire l'esigenza di cambiare, di uscire dalla consuetudine, di abbattere steccati e barriere, finendo con il proporsi sotto nuove spoglie: quanto doveva stare stretta oramai a Yasutaka Nakata la nomea di paladino dell'electropop giapponese, quanta mancanza di stimoli doveva oramai avvertire nei tanti progetti paralleli in cui è coinvolto, se giusto un anno dopo la buonissima ripartenza house di “STEREO WORXXX” decide di tagliare corto con la dance, i club e tutto quell'ambiente, e dare inizio ad una nuova fase del suo percorso principe. Chiariamolo sin da subito: non sono stati recisi di netto tutti i ponti con l'universo j-pop, d'altronde Kyary Pamyu Pamyu e le Perfume stanno lì a dimostrare che l'impegno in tal senso rimane ancora una delle sue priorità. Reinvestire però molti dei propri sforzi nel ringiovanire, nel rinfrescare un'estetica sonora oramai in continuo girotondo attorno agli stessi temi, è segno di assoluto merito, di un orgoglio artistico che non si è assiepato, non si è ancora accasato nelle braccia dello stereotipo. E allora, “CAPS LOCK”, di nome e di fatto. La capitalizzazione integrale del moniker del duo (si passa di conseguenza a CAPSULE), il passaggio ad una nuova etichetta, la copertina super-essenziale del nuovo disco, il quattordicesimo in carriera, parlano chiarissimo. Per una volta bando alle piste da ballo, bando alla faciloneria melodica che imperversa in lungo e in largo nella scena electro del Sol Levante, e finalmente largo alla sperimentazione, alla curiosità per timbri e nuove sensazioni. Da parte nostra, noi non possiamo che ringraziare sentitamente.

È il tastierismo intrigante e leggero di “HOME” ad avviare il nuovo, breve (appena trentadue minuti) lavoro del duo, poemetto elettronico che riserva ben più di una sorpresa. Il beat quindi, piuttosto che in funzione danzereccia, viene sfruttato come mero supporto ritmico all'andamento ciondolante della tastiera, che coi suoi leggeri spunti melodici introduce in un'atmosfera quasi sognante, dai contorni sfumati. Ci pensa poi “CONTROL” a reinviare l'album su di una carreggiata totalmente diversa. Con un click di tastiera a dare il là al pezzo, per poi fungere da sostegno armonico dalla notevole eccentricità, il brano poggia su uno stacco breakbeat di notevole intensità, che non prescinde comunque da un tratto di gentile dinamismo. Ciò che veramente colpisce del pezzo è che uno dei tratti fondanti su cui finora ha poggiato l'avventura-Capsule, ovvero la voce (sempre molto effettata, va detto) di Toshiko Koshijima, qui venga relegata a puro strumento, a parte effettiva di un organico strumentale che la stravolge, la piega, la contorce a suo piacimento. Per quanto strampalata possa apparire la scelta, il risultato è di quelli che soddisfano, per coraggio e per ambizione. A seguire, troviamo la traccia più lunga della collezione: “DELETE” (oramai avrete capito che tutti i titoli del disco hanno a che fare con tasti di una normale tastiera da PC), con il suo pattern ritmico dai vaghi aromi house, e una vaga parvenza di melodia ad agghindarsi di sentori pop. Non che nell'ascolto prevalga l'immediatezza comunque, visto che è più una questione di tessiture che di altro, ma Nakata sa comunque ripagare il suo uditorio con slanci compositivi di prim'ordine, dando ancora una volta saggio di autentico talento. Interessante, per quanto alla lunga sfiancante, è “12345678”, probabilmente il pezzo più sfrontato e coraggioso che Nakata abbia mai pubblicato fino ad ora. Impostato su field recordings e su un insistito pattern di synth, il brano alterna accenni melodici ad uno sfondo fatto di musica concreta e increspature d'ambiente. Una sintesi avvincente e grossomodo convincente in territori nei quali il Nostro non aveva mai masso seriamente piede; certo è che nell'alchimia complessiva dell'album, una traccia del genere, per quanto di notevole ardore, cozza del tutto con il resto, finendo per risultare un po' fuori luogo. Magari in un'opera dall'anima e dalle ispirazioni diverse troverebbe il suo contesto più adatto. Al di là della velleitaria concessione sperimentale, il resto del disco procede su pattern più collaudati, ma non meno avvincenti. “SHIFT” è con indubbia sicurezza la traccia che getta più saldamente l'ancora negli scogli del pop, e allo stesso tempo, la più prevedibile della rosa. Bello è senz'altro il trattamento riservato alla voce di Toshiko, come già si è scritto sopra, e il lavoro di tastiera è altrettanto ottimo. Ma quel che manca è un assetto melodico capace di lasciare il segno, o perlomeno una scorza ritmica che segni il passo con la giusta grinta. È insomma un tentennare continuo tra due tendenze diverse, senza sceglierne una con decisione, e questo fa sì che in fondo il pezzo risulti essere il più prescindibile in assoluto. “ESC” è un breve interludio strumentale che attacca con una rapida introduzione ambient, per poi dipanarsi in sonnambule superfici cosmiche. Un tentativo gradevole, tutto sommato, che funge da proiezione introduttiva per la bella “SPACE”, la quale col suo titolo, dà adito a molte interpretazione. Non soltanto lo spazio tra le parole all'interno di un testo infatti, ma anche lo spazio inteso come cosmo, come immensità dell'universo; nessuna stranezza quindi se lo stesso pezzo richiami alla space-disco che fu, grazie anche ad un basso meravigliosamente insolente, che circoscrive tutto quanto il brano. La voce qui si limita giusto a qualche vocalizzo, non ci sono né troppi trucchi, né troppi effetti a modificarne di molto pitch e quant'altro. Senza strafare, viene utilizzata nel modo migliore. A chiudere il disco, arriva la tastiera delicata e intrisa di dolce magia di “RETURN”, alla quale si sommano i carezzevoli tocchi electro a donare alla traccia un rilassante andamento lounge. Come conclusione, difficilmente se ne poteva escogitare una più valida.

Sarebbe stato impensabile, giusto qualche anno fa, credere che dopo quattordici dischi, il progetto CAPSULE sarebbe stato capace di così inaspettati colpi di reni, padrone di una vitalità gioiosa ed arrembante. Ma delle volte, è davvero un piacere essere sorpresi: si spera soltanto che questa non sia soltanto una breve pausa di riflessione per Yasutaka e Toshiko, ché la strada verso nuove eccitanti contaminazioni è spianata davanti a loro.
Qualità complessiva delle tracce: 7.5
Musica: 8
Voce: 7
Copertina: 7.5
7.5
Media dei voti degli utenti: 7.5
Clicca qui per i voti dettagliati
Opinioni sul disco ''CAPS LOCK''
#01
mari
Voto: 7.5
mail
Dopo "Nanda Collection" di Kyary mi sono sentita un po' presa in giro da Yasutaka Nakata, che ha spesso dimostrato di essere bravo ma di non applicarsi seriamente, sapendo che il successo era sempre alle porte. Le continue ripetizioni dei suoi repertori mi hanno spesso delusa, ma lui rimane comunque sempre uno dei grandi della scena giapponese pop attuale, l'ho comunque sempre apprezzato e soprattutto sono molto colpita ora che ha deciso di riscattarsi con CAPS LOCK, perché era veramente ora. Fortunatamente già "Level 3" delle Perfume utilizzava delle idee nuove per il trio, cosa che ho apprezzato molto, ad ogni modo con il lavoro dei capsule siamo ad anni luce perché non si punta neanche molto sul formato canzone. Ho apprezzato molto l'aspetto essenziale, ma non trascurato dell'album, l'atmosfera distesa e rilassata. Anche se non ci sono delle hit i bei brani non mancano, ed è bello poterli ascoltare più volte per scoprire in profondità. "Delete" ad esempio è molto affascinante, e i suoni anche se meccanici riescono a comunicare qualcosa, "Control" è un buon compromesso tra l'approccio nuovo e quello vecchio, "Shift" una divertente reminiscenza in chiave rivisitata del marchio del produttore, infine i suoni puliti di "Home " e Return" catturano l'attenzione anche se non sono canzoni dance all'ultima moda. L'unica nota troppo forte al disco secondo me è proprio 12345678, e sono d'accordo con ciò che è stato detto (la durata è troppo lunga, ma l'azzardo è assai inaspettato). Tra i vari progetti di Nakata, i capsule sono quello che preferisco (come non adorare Toshiko, peraltro?) e guardando indietro quei due assieme non hanno sbagliato molti colpi. La loro evoluzione è molto lenta, ma si sta rivelando decisamente da seguire.
2013-11-23 00:51:08
 
Aggiungi Un'Opinione
Artisti Correlati
Yasutaka Nakata
Produttore
Vai alla Scheda
24⁄08⁄2016
Ultima News
Nuova colonna sonora ad ottobre
Artisti Simili
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
MEG
Pop
Vai alla Scheda
23⁄02⁄2017
Ultima News
E' nato la prima figlia
Vai alla Scheda
06⁄12⁄2011
Ultima News
Tutto sul nuovo best
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Vai alla Scheda
06⁄08⁄2012
Ultima News
Ecco il repackage
Vai alla Scheda
14⁄04⁄2015
Ultima News
Informazioni sul nuovo best
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
FEMM
Pop
Vai alla Scheda
24⁄12⁄2015
Ultima News
Tanti remix nel primo mini-album
Cornelius
Pop
Vai alla Scheda
07⁄08⁄2017
Ultima News
Nuovo singolo in arrivo
Vai alla Scheda
25⁄02⁄2017
Ultima News
Rivelato il nuovo disco di inediti
Vai alla Scheda
18⁄07⁄2017
Ultima News
Tutti i dettagli dei nuovi album
√thumm
Pop
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Vai alla Scheda
13⁄11⁄2016
Ultima News
12 tracce in ''here and there''
Vai alla Scheda
15⁄02⁄2017
Ultima News
''not not me'' è il nuovo album
CTS
Pop
Vai alla Scheda
13⁄03⁄2015
Ultima News
Collaborazione con Hatsune Miku
Vai alla Scheda
17⁄09⁄2014
Ultima News
Tutto sul nuovo album!
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Vai alla Scheda
23⁄07⁄2017
Ultima News
Svelato il nuovo live
80KIDZ
Pop
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Vai alla Scheda
09⁄08⁄2017
Ultima News
Nuovo album pronto
tofubeats
Pop
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2018 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.85 secondi.