tokyonoise.it

Dal 2019 TokyoNoise.net si rinnova!
Rinasce a nuova vita il portale italiano sulla musica giapponese, online dal 2006.

La vecchia versione rimarrà online come database storico, ma vieni a trovarci su tokyonoise.it e seguici sui nostri account ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram per non perderti tutte le news e gli articoli più importanti di ogni settimana.

Visita la nuova versionetokyonoise.it oppure Continua a navigare il database storico
FeedRSS
Forum
COMA-CHI
recensioni
Coperdina di GOLDEN SOURCE - COMA-CHI
GOLDEN SOURCE
Album pubblicato il 12 Dicembre 2012

Terzo album major per COMA-CHI, rilasciato sotto la nuova etichetta "ULTRA VyBE". Il disco è stato rilasciato a cinque mesi di distanza dal precedente mini-album ed è stato anticipato da un solo singolo digitale.
673 click, nessun voto degli utenti
di Akemi
Pubblicata il 03 Febbraio 2013
Riproposta ed aggiornata il 06 Febbraio 2013
Primo album sotto la "ULTRA VyBE", quarto album sotto etichetta discografica. "GOLDEN SOURCE" è stato preceduto dal singolo "Flower of the sun", singolo digitale indie. Questo album usa uno stile più pagano/new age, che già ritroviamo nel singolo precedente. L'album gode di ben 9 tracce inedite tra cui un live del vecchio brano "Michibata" (Bonus Track), "Flower of the sun" e il continuo del remix precedente di "Flower of the sun"; e un nuovo remix di "say NO!", brano per la campagna contro l'energia nucleare. Non vi sono video musicali dell'album, se non solo del singolo "Flower of the sun".

Si inizia con "Flower of the sun" che si apre con un assolo di chitarra elettrica e la voce di COMA-CHI, pezzo interamente rap se non per qualche accenno canoro, a ponte, la traccia si armonizza con fiati e cori; a fine brano il beat si fa più veloce cambiando tono del ritmo. Il pezzo è un misto di new wave e rap e rivela la continua crescita e curiosità musicale dell'artista che non finisce mai di stupirci. Si avanza con "Return of the bad girl" insieme a un giro di fiati, stile hip-hop e un po' pop, il rap di COMA-CHI si fa sempre sentire e il suo stile soul si manifesta nuovamente esponendosi in un giro di bonghi. Canzone piena di energia ti butta dentro al mondo dell'artista, questa traccia da il benvenuto al suo ritorno come produttrice di musica sotto una major e si può dire dal pezzo che sarà un ritorno entusiasmante. Continuiamo con "FUNKY SOURCE POT", pezzo in collaborazione con Inshisuto; il ritmo prende da subito, con accordi di piano a dir poco emozionanti, la traccia in sé sembra una cosa da poco ma se si segue l'armonia dei fiati, batteria, bassi e piano, si comprende come sia una traccia studiata e più che un semplice pezzo commerciale. Continuando con Jaribu afrobeat arkestra, si arriva a "Deeper", spostandoci su un beat più afro, sembra più un pezzo d'intermezzo per le prossime tracce; il rap di COMA-CHI si percepisce come non orecchiabile su una base chilo-out afro. Questo pezzo ci rimanda all'EP "Endless rhythm", peccato che non renda l'idea di quel fantastico singolo, ma presto finisce con "Sun & Moon" dove, da afro si arriva a un ritmo da flamenco molto azzardato. Non risulta orecchiabile una fusione rap-flamenco nonostante qualche abbozzo canoro, questa traccia è da cestinare. Si può definire un esperimento andato male; c'è però da notare l'impostazione armonica in quanto molto audace, un pezzo che piacerà a pochi soprattutto per le favolose chitarre. Nonostante la pecca vocale, la parte strumentale è eccezionale. Si prosegue con "mama used to say" insieme a CENTRAL, rimanendo sempre su un beat afro-soul con risvolti flamenco, questa volta COMA-CHI si cimenta per la prima volta in una cover; siamo nel 1981 e Junior rilascia il singolo "Mama Used to Say", brano che verrà seguitamente riproposto da molti altri artisti sempre in versioni diverse. COMA-CHI si aggiunge alla storia musicale interpretando il suo primo brano in inglese e in chiave più calda e coinvolgente. Andando avanti e superata "SUN&MOON", arriviamo a "Summer rain", traccia più rilassante che determina un riposo dopo tutte le precedenti tracce dal beat animato e caldo. Lo stile reggae-soul rimanda esattamente a una tipica giornata estiva sotto la pioggia. L'interpretazione musicale dell'artista è cresciuta e maturata. Il lato negativo di questo pezzo è la deprecabile ripetitività che può risultare noiosa e quasi fastidiosa. Riprendiamo il ritmo acceso con "awareness" cambiando stile da afro/soul a pop-rap. Alle prime battute può risultare un brano interessante, infatti, se assaporato per la sua armonia musicale strumentale risulta essere un brano veramente delizioso; questa volta la parte vocale è fuori luogo e tende a rovinare un pezzo strumentalmente prelibato. Sarebbe potuto essere un perfetto brano interamente strumentale con forse qualche accenno vocale a coro. Guardando il lato positivo, notiamo come la parte strumentale sia maturata e l'artista comincia a curare di più questo lato essenziale che prima, spesso, mancava nei suoi lavori. Avvicinandoci alla fine si può ascoltare il remix di un pezzo importante della cantante, "say NO!" versione LRstereo REMIX, rispetto al pezzo originale viene portato nel genere più electro ballad, ma nulla di nuovo. Segue la seconda parte del brano portante dell'album, abbiamo "Flower of the sunpt. 2" in collaborazione con LowPass, Cello a.k.a massan che rovina totalmente il pezzo originale, già di per sé di complicata comprensione musicale per molti; con questo remix il brano viene declassato per diventare una squallida base da rap freestyle. In certe parti il pezzo risulta fuoritempo con la parte vocale. Concludendo l'album, si può trovare una bonus track, il live di "Michibata", per chi conosce l'artista, ben sa che queste perle live sono un boccone prelibato che rimandano al live di "Endless rhythm", uno dei più grandi live dell'artista con cui è stato riconosciuto il grande impegno e talento nell'intrattenimento da live.

Nel sito ufficiale dell'artista, come nel suo canale youtube, si può trovare anche il video di "Flower of the sun" che ti trasporta in un mondo astrale completamente estraneo e misterioso che fa assaporare e comprendere dove ti portano gli strumenti.

Chiudendo l'album viene quasi la tristezza, in quanto il viaggio che ci ha regalato questo lavoro è stato pieno di energia e forza da afrobeat, flamenco e soul. COMA-CHI sta diventando una vera artista in tutto e per tutto, un fiore che finalmente vediamo che inizia a sbocciare.  Indubbiamente si tratta di un album must per i fan. Sembra di seguire un'artista dai suoi prime passi fino alle sue prime maratone, e in questo caso, COMA-CHI, se la sta cavando alla grande, chissà che cosa ci riserverà nei prossimi lavori.
Qualità complessiva delle tracce: 8.5
Musica: 8
Voce: 6
Copertina: 10
8.13
Nessuna opinione sul disco ''GOLDEN SOURCE''. Aggiungine Una!
Artisti Simili
LUNA
Urban
Vai alla Scheda
16⁄07⁄2012
Ultima News
Ecco a voi 'UNSTOPPABLE'
Asami
Urban
Vai alla Scheda
22⁄08⁄2008
Ultima News
Girato un nuovo Videoclip
ARIA
Urban
Vai alla Scheda
25⁄11⁄2011
Ultima News
Nuovo singolo a Gennaio?
AI
Urban
Vai alla Scheda
19⁄05⁄2017
Ultima News
Nuovo DVD assieme all'album
EMI MARIA
Urban
Vai alla Scheda
18⁄04⁄2017
Ultima News
Due singoli digitali a fine mese
ALICE TANAKA
Urban
Vai alla Scheda
16⁄10⁄2015
Ultima News
Immagini di ''TOKYO CANDY''
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2022 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.19 secondi.