tokyonoise.it

Dal 2019 TokyoNoise.net si rinnova!
Rinasce a nuova vita il portale italiano sulla musica giapponese, online dal 2006.

La vecchia versione rimarrà online come database storico, ma vieni a trovarci su tokyonoise.it e seguici sui nostri account ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram per non perderti tutte le news e gli articoli più importanti di ogni settimana.

Visita la nuova versionetokyonoise.it oppure Continua a navigare il database storico
FeedRSS
Forum
Chihiro Onitsuka
recensioni
Coperdina di LAS VEGAS - Chihiro Onitsuka
LAS VEGAS
Album pubblicato il 31 Ottobre 2007
Quarto Album.
1638 click, un solo voto degli utenti
di Bobby Drake
Pubblicata il 18 Febbraio 2008
Dopo 5 anni dal suo terzo album Sugar High, Chihiro torna in grande stile pubblicando un album dolce e delicato come non mai, pieno di soffici melodie e armoniose atmosfere che irradiano la stanza come raggi di sole non appena lo si ascolta sullo stereo.

La prima traccia personifica certamente l’atmosfera calma e soffice che l’album vuole trasmettere, Sweet Rosemary infatti è una canzone accompagnata solo da una chitarra acustica che, proprio come nella cover del cd, sembra stata suonata all’aperto, in un campo di grano, solo per le nuvole e per il paesaggio. Ci si sente allegri e pieni di speranza subito dopo aver ascoltato le prime note suonate dallo strumento e, appena Chihiro comincia a cantare, l’atmosfera di campo e di aria aperta viene ancora più evidente; questa è una canzone tipica da ascoltare di primavera o d’estate quando si è da soli, fuori, sdraiati in un parco, sotto un albero e con il sole che passa attraverso i rami. A lacerare questa armoniosa atmosfera ci pensa bad trip che è una ballata melanconica e quasi straziante che rattrista e toglie il buon umore lasciando un senso di amarezza in bocca per colpa delle note tristi suonate al piano e per la voce della Onitsuka che a volte si fa drammatica e pesante dando ancora di più un tono duro alla traccia. Una vena molto più allegra ce l’ha l’energica rou no tsubasa che attacca con chitarre e batteria dando un ritmo più vitale e ilare al tutto; veloce e ritmata la traccia mette subito grinta e , ascoltandola, sembra di essere in grado di fare qualunque cosa poiché carica un sacco il suono delle chitarre e la voce assai bella della cantante. Per tornare invece alla drammaticità c’è bokura BARA-iro no hibi che è, come la seconda canzone dell’album, una ballata melanconica come piacciono tanto a Chihiro: piano, voce, violini e ritmo lento, drammatico e pesante che però qui diviene un pochino più veloce e incalzante nel ritornello che alleggerisce il tono della canzone e, soprattutto, grazie alla pesante batteria che si sente poco dopo metà canzone che dna una vena quasi rock nell’insieme. Sull’onda del rock troviamo amphibious che attacca subito con batteria e chitarre elettriche veloci e tenute che vanno a dare un suono e un ritmo totalmente rock rendendo questa canzone un po’ estranea nel complesso del cd che è più pop e calmo. Come traccia è ben riuscita ed è motlo particolare proprio per questa sua vena rock che non troviamo in nessun’altra canzone. Con MAGICAL WORLD torniamo alle ballate tristi che caratterizzano lo stile di questo cd; la canzone è melanconica ma non straziante come le precedenti anzi, lascia un senso di speranza e quasi di gioia soprattutto grazie al ritornello che, a differenza delle strofe, non è triste ma allegro e molto dolce e che rende questa ballata su un piano diverso rispetto alle altre poiché la traccia non è pesante o grave come le precedenti ma è calma e soffice e ovattata nel ritornello.
Sullo stile di rou no tsubasa troviamo A Horse and A Queen che è una canzone dalla vena blues per gli strumenti utilizzati come la tromba e la batteria e anche per il ritmo e per il suono anche se nel complesso è una traccia pop vitale e ilare rispetto alle precedenti e, la voce di Chihiro, in questa traccia è ben tenuta e sostenuta dagli strumenti. Rainman invece ricorda la prima traccia dell’album per le sue atmosfere allegre, piene di speranza e fanciullesche. Qui però non predomina il sole ma una giornata di pioggia che però è vista in modo positivo e allegro come la vedono i bambini piccoli che sono felici per qualunque cosa; Chihiro quindi si svela in tutto il suo lato bambinesco e ilare che riesce ad essere felice anche in un giorno di pioggia anzi, più felice del normale. Angelina è la ballata melanconica più bella e più straziante dell’album; predominano come al solito il piano e la voce della cantante anche se verso al fine attacca anche la batteria dando un senso più rock alla traccia. E’ Spiazzante in certi punti poiché, dandoci un po’ di speranza con il suono della batteria, subito dopo si ricade nella tristezza e melanconia forti che rendono questa canzone la più bella ballata dell’album. Piccola traccia completamente cantata in inglese e priva di accompagnamento musicale è BRIGHTEN US che, sottolinea la bravura canora della Onitsuka e il suo gusto per la melanconia ma anche per la speranza. A concludere questo bellissimo c’è everyhome che non poteva che iniziare con un attacco al piano lento e pieno di nostalgia al quale si aggiunge subito la calma voce di Chihiro. Qui il tono si fa grave verso metà canzone e il piano viene suonato con grande maestria e accompagna divinamente la bellissima voce della cantante rendendo questa traccia davvero interessante e assai gradevole.

Il DVD allegato contiene tre video musicali dei singoli precedenti all’uscita dell’album che sono gradevoli da vedere e che vanno a dare quel piccolo tocco in più all’intero album che però era già davvero ottimo di suo.

LAS VEGAS è davvero il grande ritorno di Chihiro Onitsuka che speriamo vivamente continui su questa linea musicale e che continui a produrre musica poiché le sue note vanno dritte al cuore.
Qualità complessiva delle tracce: 9.5
Musica: 9.5
Copertina: 9
Contenuti DVD: 9
9.25
Media dei voti degli utenti: 7
Clicca qui per i voti dettagliati
Opinioni sul disco ''LAS VEGAS''
#01
Kikkokat
Voto: 7
http
mail
Sebbene questo disco sia interamente prodotto da Takeshi Kobayashi, produttore e songwriter che io stimo moltissimo, credo che "Las Vegas" sia l'album meno riuscito della Onitsuka. Attenzione, non sto dicendo che è un album pessimo, sennò ovviamente non avrei messo 7 ma 4. Ma trovo cmq che sia inferiore ai suoi altri lavori, manca qualcosa. "Sweet Rosemary" è un pezzo che mi piace molto, q ualcosa di country, con Chihiro che canta sopra accordi decisi di chitarra acustica. "Bad Trip" è uno dei miei pezzi preferiti dell'album, accordi di piano terribilmente tristi accompagnati da archi. In questo caso la Onitsuka canta interamente in inglese. Davvero un ottimo pezzo. Poi arrivano di seguito 2 tracce che non mi sono piaciute per niente. "Rou No Tsubasa" e "bokura BARA-iro no hibi". La prima, nella parte musicale, mi ricorda troppo "How Would It Be" di Lene Marlin, e comunque, tralasciando questa somiglianza, rimane una canzone piatta. La seconda invece, nonostante sia uscita anche come singolo, non mi ha entusiasmato. Ho trovato che sia una ballata sotto tono, e che Chihiro sa fare molto di meglio. "amphibious" ci accoglie in territori rockish, che io aspettavo con impazienza. A molti fans questo pezzo so che non piace, ma io ho apprezzato molto la grinta di Chihiro e l'originalità del brano in sè. "Magical World" è una ballata riuscita molto meglio rispetto al primo singolo estratto. C'è piu' atmosfera, piu' sentimento. Gli accordi di piano, davvero unici, intrecciati con le percussioni, creano sensazioni magiche. Con "A Horse and A Queen" ci troviamo qualcosa di insolito per Chihiro, un pezzo mid-tempo blues ben riuscito, con strumenti a fiato ben suonati. A seguire, 2 pezzi di cui avevo grandi aspettative ma che mi hanno deluso. "Rainman" ad es esempio non è la stessa "Rainman" che appare come b side di un singolo rockish uscito appena Chihiro abbandono' la EMI. Questa versione che troviamo nell'album è zuccherosa e melensa al massimo, l'arrangiamento è qualcosa di inascoltabile. Insomma, come rovinare un bel pezzo! Nella versione del singolo invece era molto piacevole da ascoltare, con un bel pianoforte incalzante e la voce di Chihiro piu' carezzevole che mai. "Angelina" invece l 'ho trovata di una noia pazzesca, una ballata che non aggiunge assolutamente nulla. Temi nuovamente religiosi con la breve "BRIGHTEN US" interamente in inglese, che comunque non mi ha detto nulla...Per fortuna adoro alla follia "Everyhome", ballata carica di pathos. Per fortuna con l'album successivo "Dorothy", Chihiro fa un passo in avanti.
2010-09-23 18:53:41
 
Aggiungi Un'Opinione
Artisti Simili
ayaka
Pop
Vai alla Scheda
18⁄04⁄2017
Ultima News
Due tracce per 'Kotonoha'
Vai alla Scheda
07⁄07⁄2017
Ultima News
Nuovo best album in arrivo
KOKIA
Pop
Vai alla Scheda
02⁄08⁄2016
Ultima News
Dettagli di ''Itsuwari no Sora no Saki ni Aru Mono''
Vai alla Scheda
12⁄11⁄2015
Ultima News
Un best album per il 15° anniversario
Vai alla Scheda
22⁄05⁄2015
Ultima News
Tre tracce in ''Koko ni Iru yo''
Vai alla Scheda
25⁄12⁄2013
Ultima News
Immagini per ''Soshite Taiyou no Hikari wo''
Vai alla Scheda
29⁄11⁄2016
Ultima News
I dettagli di ''Sing with me II''
Vai alla Scheda
28⁄07⁄2017
Ultima News
Otto pezzi nel nuovo mini-album
NOKKO
Pop
Vai alla Scheda
17⁄10⁄2015
Ultima News
Dettagli sul nuovo disco
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2023 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.26 secondi.