FeedRSS
Forum
Kumi Koda
recensioni
Coperdina di WALK OF MY LIFE - Kumi Koda
WALK OF MY LIFE
Album pubblicato il 18 Marzo 2015

Koda Kumi ha partecipato alla scrittura di tutti i testi.
1199 click, 5 voti degli utenti
di Christi
Pubblicata il 29 Marzo 2015
Nonostante la pubblicazione di due soli singoli (di cui uno disponibile esclusivamente per il fanclub), l'uscita di un nuovo album firmato Koda Kumi era nell'aria, soprattutto considerando gli eventi dell'anno scorso: i festeggiamenti del 15° anniversario e la collaborazione massiccia con Pachinko. Quello che non ci si aspettava era l'importanza di questo 12° disco: con "WALK OF MY LIFE" la cantante ha deciso di condividere i suoi pensieri sulla sua lunga carriera, di stabilire, ancora una volta, la soggettività che propone con le sue canzoni. Era difficile capire cosa aspettarsi: uno scoppiettante album in stile Koda Kumi come "JAPONESQUE", oppure qualcosa di più J-Pop come "Bon Voyage"? La risposta ha diviso completamente i fans: in realtà, "WALK OF MY LIFE" propone qualcosa di diverso, un sound più preciso, coerente e meno J-Pop o hip-pop. Il tocco della cantante si sente in tutte le canzoni, dalle parole alla musica e il messaggio è chiarissimo: questa è Koda Kumi dopo più di 15 anni di carriera, con i suoi testi fuori dalle righe, che spronano all'indipendenza e alla spensieratezza.

Iniziamo l'ascolto con l'introduzione "Introduction ~WALK OF MY LIFE~": le parole sono importantissime e ci inoltrano nell'atmosfera di questo album. È un "nuovo inizio", dopo "quello che ha passato", perché "tutto è cambiato". Koda Kumi è sicura di sé e vuole condividere ciò che pensa. A livello musicale, abbiamo un'introduzione ritmata e coinvolgente che richiama le sonorità che ascolteremo.
"Dance In The Rain" è forse l'unica canzone che richiama lo stile pop di medio tempo tipico di Kumiko. Abbiamo infatti una ballata ritmata malinconica ma comunque positiva nella forza e nella speranza percepibile dal testo. Ben strutturata e non particolarmente innovativa, è bella d'ascoltare se volete qualcosa di calmo.
È con la sensazionale "Lippy" che cominciamo a capire il vero stile dell'album: musica graffiante, orecchiabile e divertente, con un mix di giapponese e inglese e una Koda Kumi senza freni, sia a livello vocale che interpretativo. "Lippy" è un invito a non dar peso a ciò che le persone dicono, soprattutto per quanto riguarda le critiche gratuite. Si riconoscono i commenti sulla sua carriera, a cui lei risponde "Lippy like a rude girl".
"Mercedes" è molto simile alla precedente traccia, ma meno riuscita: nonostante il ritmo e la musica siano divertenti e spensierati, risultano meno originali e più "pop".
Cambiamo completamente con la bellissima "Like It" che, assieme a "Lippy", "You can keep up with me", "PIECE IN THE PUZZLE" e "Fake Tongue" sono, a mio avviso, è la migliore canzone del disco. Si può riconoscere la tipica traccia hip-pop/R&B di Koda Kumi ma, finalmente, presentata in modo diverso ed innovativo: melodia in sottofondo divertente e impossibile da non ballare, lyrics allegre e spensierate. Il video è adatto alla canzone e la lunghezza della traccia permette un ascolto ripetuto senza annoiarsi.
Continuiamo con il tema "dance" grazie a "House Party", un misto fra "Mercedes" e "Like It". Purtroppo non è ben riuscita come quest'ultima, ma risulta comunque orecchiabile e facile da seguire. Il ritornello è però troppo semplice e può stancare a lungo andare.
Se non stavate già ballando con le due precedenti canzoni, la cantante vi invita a prepararvi con "Interlude ~Dance~". È un'interlude appropriata, ritmata e in stile "Like It", che sarebbe stata carina come traccia lunga ma che risulta ottimale come ponte a metà dell'album.
Passiamo alla già conosciuta "HOTEL", uscita come singolo estivo nell'agosto 2014. Lo stile è sempre quel pop spensierato e intrigante presentato ad inizio disco. Molto interessanti le parti in cui si può sentire il registro più basso dell'artista. Globalmente, "HOTEL" è una traccia accettabile ma non brilla particolarmente e rientra nelle categorie delle canzoni come "Mercedes" e "House Party": carine, ma facilmente dimenticabili.
Il cute era dietro l'angolo e infatti "Gimme U" ci regala la tipica traccia dolce e allegra da ascoltare in qualsiasi momento di spensieratezza.
Il vero cuore dell'album inizia adesso, con la fantastica "You can keep up with me". Kumiko è di nuovo senza filtri e restrizioni; le lezioni di canto affrontate negli ultimi mesi hanno dato i loro frutti, poiché la cantante riesce a raggiungere le tonalità più alte senza mai essere nasale né risultare in difficoltà. Il ritmo è frenetico, i versi pieni di energia; è il ritornello però che brilla più di tutto, grazie alle parole ripetute e le note lunghe. Si riesce a canticchiarlo già dopo un solo ascolto. Le parole trasmettono una sicurezza e un'energia incredibili.
Andiamo alla sfrenata "MONEY IN MY BAG", già conosciuta grazie al singolo "HOTEL". È una tipica traccia hip-pop e sexy, simile a "Bling Bling Bling": divertente, orecchiabile, che invoglia a ballare.
La sorpresa più grande di "WALK OF MY LIFE" è stata "PIECE IN THE PUZZLE", a mio avviso la traccia migliore di tutto il disco. Canzone costruita a pennello, con versi graffianti e divertenti, un bridge in stile "Like It" e un ritornello quasi drammatico, con seconde voci e chitarre elettriche in sottofondo. Si sente ancora la sicurezza della cantante, sia vocalmente che a livello di parole: ciò crea una canzone che trasmette attitude e confidenza nelle proprie capacità. Come "Like It", essendo lunga solo 3 minuti e 04, "PIECE IN THE PUZZLE" si può ascoltare in ripetizione senza annoiarsi.
Ritorniamo al tema di "Lippy" con la bella "Fake Tongue": Koda Kumi non ha paura di dire quello che pensa e accusa tutte le persone di falso buonismo, invitandole ad essere sincere, dire quello che pensano e di mostrare un briciolo di personalità. La personalità, Koda Kumi, la mette invece ben in mostra con vocalità precise ed energiche, così come una melodia accattivante e ritmata.
Andiamo verso la conclusione del disco con "Sometimes Dreams Come True", di cui si ricorda soprattutto il ritornello grazie agli yeah. I versi sono pieni di speranza e trasmettono un bel messaggio. La canzone ricorda lo stile di "Gimme U" e, nonostante sia piacevole, risente della posizione, poiché risulta meno particolare dopo la bella "PIECE IN THE PUZZLE".
Torniamo ad un cute più marcato con "LIFE so GOOD!!", un misto fra "House Party" e "Gimme U": abbiamo infatti un ritornello tipicamente estivo, bello da ascoltare in macchina mentre si va al mare; nei versi invece ritroviamo una Kumiko più dolce, allegra e giocosa.
Arriviamo all'ultima traccia: "WALK OF MY LIFE" è la conclusione perfetta per un album costruito con precisione. Riprendiamo lo stile dell'inizio presentato da "Dance In The Rain". La cantante racconta quello che prova tutti i giorni, le esperienze che l'hanno segnata nei 15 anni di carriera, così come la consapevolezza che ora è più matura, che è sicura di sé e ha in mano la sua vita. Voce, interpretazione e musica sono in armonia: "WALK OF MY LIFE" è una canzone emozionante, che non si può ascoltare per distrarsi o ricaricarsi, ma per incoraggiarsi e riflettere.
Ecco le parole, tradotte dallo staff di TokyoNoise:

"Sei bravissima". Non potendo fare niente,
ho frenato la lingua.
Lo stesso scenario non si ripresenterà mai,
ho sorvolato l'importanza del presente.

Arriverà un giorno in cui il dolore
che non smette di risuonare scomparirà. Il mondo continua a girare.
"Sono sola, sono sola"
non dirò più cose del genere.
Quando andiamo avanti, ci rimetteremo in piedi.
Tutti cercano probabilmente il significato della vita.
Sono finalmente libera
dico che quelli attorno a me non sono cambiati
ma io ora devo cambiare
posso finalmente
cominciare da dove abbiamo finito
quindi inizia il percorso della mia vita.

Continuavano a dire "Sei forte, vero?"
ma davanti allo specchio
le mie spalle tremavano, sai?
Non c'è nessuno che si conosce veramente.

Facendo errori in continuazione, tornando indietro in continuazione
nonostante ciò
continuerò ad andare avanti dove voglio andare
non mi fermerò mai.

Diventerò più forte mentre piango
Capirò il significato di rimettersi in piedi.
Sono finalmente libera
dico che quelli attorno a me non sono cambiati
ma io devo cambiare ora
posso finalmente
cominciare da dove abbiamo finito
quindi inizia il percorso della mia vita.

Le foglie appassite, cadute tristemente
nervosamente si addormentano.
In realtà sto sorridendo
guardando solo ciò che mi circonda.

Non è "Cosa pensa la gente di me?"
È "Come ho vissuto?"
Invece di farmi piacere qualcun altro
mi piacerà me stessa.

Quando andiamo avanti, ci rimetteremo in piedi.
Tutti cercano probabilmente il significato della vita.
Sono finalmente libera
Dico che quelli attorno a me non sono cambiati
ma io ora devo cambiare
posso finalmente
cominciare da dove abbiamo finito
quindi inizia il percorso della mia vita.

Posso finalmente
cominciare da dove abbiamo finito
quindi inizia il percorso della mia vita.



"WALK OF MY LIFE" è stato una vera e propria sorpresa: Koda Kumi si lascia alle spalle il sound di "JAPONESQUE" e "Bon Voyage" e costruisce un album degno di 15 anni di carriera. Finalmente abbiamo un disco con una sequenza di tracce ben studiata e coerente sia musicalmente che a livello di testi. Quello che percepiscono gli ascoltatori è un senso di forza e sicurezza, che Koda Kumi riesce ad infondere grazie a una voce particolarmente ben controllata e aperta, così come parole che nascono dal suo vissuto e a cui tutti si possono ispirare.
"WALK OF MY LIFE" è un punto di cambiamento e un nuovo inizio. La carriera della cantante continuerà ormai più stabile, con pochissimi singoli (probabilmente uno estivo e uno invernale) e un album, seguito da un tour. Di progetti speciali ne avremo sicuramente, ma saranno meglio studiati e probabilmente meno frequenti. Ormai, l'artista sa cosa vuole.
Qualità complessiva delle tracce: 9
Musica: 9
Voce: 9.5
Copertina: 8.5
9
Media dei voti degli utenti: 8.8
Clicca qui per i voti dettagliati
Opinioni sul disco ''WALK OF MY LIFE''
#01
kumimoto
Voto: 9
mail
Questo disco è quello che preferisco dopo l'era per me impeccabile 2009-2011 che presentava tre dischi che hanno segnato in modo profondo la mia vita e che porterò sempre nel cuore. Da quando è uscito WALK OF MY LIFE è stata una continua scoperta. Mi sono emozionata in estate sentendo i meravigliosi pezzi come Hotel e money in my bag, mi sono stupita ammettendo con piacere che le uniche ballad presenti nel progetto (dance in the rain e walk of my life) sono effettivamente le prime ballate di kuu che mi hanno rapito il cuore in tutta la sua carriera. Questo disco mi emoziona, mi divertente, mi fa riflettere, mi da la carica, l'energia, l'allegria. Non è un semplicemente inserire nell'mp3 una canzone orecchiabile che si ascolterà in macchina solo perché super piacevole. Per la prima volta dal quel periodo ho sentito connessioni più forti con le canzoni presenti in questo disco, sopratutto lippy, like it, You can keep up with me, PIECE IN THE PUZZLE (La mia preferita in assoluto del disco) e Fake Tongue. E' inoltre un disco studiato e perfetto sotto punti di vista, concept, promozioni, tracklist, e persino l'inglese di kuu è davvero piacevole. Penso che sia il suo picco maggiore in termini di qualità. Ogni cosa è studiata nei minimi particolari e nulla è lasciato al caso. Percepisco concretaamente l'amore e la passione di Koda kumi, nel disco si sento lei, suoi messaggi, la sua personalità, è ovunque. E questo non può che rendermi anche un po' fiera di lei dopo tanti anni che la seguo.
2015-03-29 18:04:20
 
#02
Last_Angel
Voto: 10
mail
Io adoro questo album! Premetto che ai tempi, quando era appena uscita la news del nuovo album (e poi successivamente con le cover), mi aspettavo un album molto elaborato e con canzoni molto più complesse, quando poi ho capito che sarebbe stato di tutt'altro genere ho iniziato ad aver paura, paura che avrebbe fatto una mezza ciofeca con canzonette scialbe; questa paura mi si è amplificata una volta che uscirono i demo di alcune canzoni (Piece in the puzze, SDCT, ecc...). Tuttavia, quando iniziarono a spuntare le prime preview mi son dovuto ricredere: l'album si prospettava essere una bomba, e cosî è stato XD Ho trovato il tutto molto coerente, ben sviluppato e soprattutto completo. Le canzoni sono allegre, divertenti, ti mettono di buon umore, ma hanno comunque un significato, forte e positivo; ultimo appunto: per quanto io adori le ballate di Kumi, la (quasi) totale mancanza non mi è pesato particolarmente, anzi, nella sua integrità, ulteriori ballate, oltre alle due presenti, ovvero dance in the Rain e Walk of my Life (che comunque considero due delle più belle nella sua discografia) sarebbero state fuori luogo XD
In definitiva sono molto entusiasta di WomL e soprattutto di Kumi, che ha riversato tutta se stessa in queste canzoni, il che non mi può che rendere felice *-*
2015-03-29 19:03:28
 
#03
Koda Kumi Italian Fan Club
Voto: 8.5
Finalmente la nostra Kumi è riuscita a creare un album dall'ottima tracklist con un sound piuttosto coeso e il risultato è un lavoro molto più a fuoco di Bon Voyage ma soprattutto di Japonesque, Kingdom e Black Cherry. Le produzioni sono quasi tutte potentissime e molto fresche, decisamente inedite nella sua discografia.
Anche i vocals sono diversi: il rap si mischia ad acuti quasi eccessivi ma mai nasali...insomma una Koda Kumi nuova e aggueritissima!
Certi fan non prenderanno bene il cambio di rotta ma nonostante tutto, WALK OF MY LIFE dimostra come Kuuchan sia aperta di mente, curiosa e ambiziosa.
I testi personali e coinvolgenti fanno di questo album frizzante anche un portatore di grandi messaggi che invita tutti noi ad abbracciare la nostra individualità e inseguire i nostri sogni, proprio come ha fatto Koda Kumi!
Ora sono ancora più curioso di sentire nuova musica e chissà se magari questa volta riuscirò a darle un bel 9 o addirittura un 10!

Pillis
2015-03-30 02:51:39
 
#04
Pannero
Voto: 7
http
mail
Premetto come al solito che non sono una grande fan di Kumi, nel senso che penso che vocalmente sia la cantante più dotata di tutto il panorama J-pop, come estensione vocale e come pienezza (è incredibile sia nelle parti basse che in quelle alte), tuttavia come interpretazione, come cuore, preferisco spesso Utada Hikaru (che anche se non sempre è impeccabile nelle note alte, trovo le sue interpretazioni sempre commoventi e sentite, oltre alla sua bravura incredibile forse dipende anche dal fatto che si occupa il più delle volte sia di testi che musica).

Ok, detto ciò... questo album mi ha convinta meno di Bon Voyage alla fine. Devo dire che non l'ho ascoltato con moltissima attenzione perchè al primo ascolto mi ha annoiata. Non so se è perchè è un pop troppo rilassato per i miei gusti... rilassato ma comunque molto curato nei minimi dettagli sia ben chiaro.
Si vede che c'è stato un ulteriore salto di qualità nella voce di Koda, è migliorata davvero tantissimo! Si vede che ha lavorato molto. Ma non c'è stata nessuna canzone che mi abbia colpito particolarmente, a eccezione di Hotel, che mi era piaciuta moltissimo già in singolo, e di Walk of my life, una ballata molto molto bella e sentita, anche il testo è bello. Per quanto il titolo sia un pò prosaico, mi ha stupita per la sua cura e al suo tempo stesso per la sua semplice eleganza.
Per il resto... canzoni che più o meno ho trovato gradevoli- ma che non mi hanno colpita- sono House Party e Life so good... carine ma troppo monotone per i miei gusti, non sento una grande evoluzione nel corso delle canzoni, pop spensierato e tuttavia troppo piatto. Ma ripeto, questi sono solo miei gusti.

2015-04-18 23:25:14
 
#05
Bobby Drake
Voto: 9.5
mail
Dopo "Bon Voyage", disco sottotono rispetto a "JAPONESQUE", con questo nuovo lavoro Kumi si è decisamente superata. Vista l'assenza di una serie massiccia di singoli promozionali, da questo nuovo album mi sarei aspettato nuovamente un disco più deludente che altro, ma fortunatamente la nostra Kumi ci ha sorpresi. Penso che questo sia il suo lavoro migliore dopo il duo BLACK CHERRY/KINGDOM che l'hanno consacrata.
2015-04-19 20:38:57
 
Aggiungi Un'Opinione
Articoli con riferimento a 'Kumi Koda'
TOP 5 OF 2015
Classifica dei 5 momenti migliori del 2015 secondo Bobby Drake.
Pubblicato il 10⁄01⁄2016 | Scritto da Bobby Drake
Articoli con riferimento a 'Kumi Koda'
SUMMER of LOVE?
Annunciato a sorpresa per questa estate il best album di Kumi "SUMMER of LOVE", la domanda che è sorta spontanea è stata: "ne avevamo davvero bisogno?"
Pubblicato il 14⁄06⁄2015 | Scritto da Bobby Drake
Classifica Album 2007
Classifica dei 100 album piu' venduti in Giappone nel 2007.
Pubblicato il 29⁄05⁄2008 | Scritto da Bobby Drake
Album piu' venduti 2006
Classifica Oricon degli album piu' venduti dal 5 dicembre 2005 al 18 dicembre 2006
Pubblicato il 26⁄12⁄2006 | Scritto da Yuko87
I video piu' scaricati 2006
La Classifica ufficiale dei video musicali piu' scaricati sui cellulari giapponesi nel 2006.
Pubblicato il 26⁄12⁄2006 | Scritto da Yuko87
Artisti Correlati
misono
Sorella minore di Kumi
Vai alla Scheda
01⁄10⁄2014
Ultima News
Due edizioni per 'Uchi'
BACK-ON
Gruppo del marito (KENJI03)
Vai alla Scheda
19⁄07⁄2017
Ultima News
Un best in arrivo
Artisti Simili
BoA
Pop
Vai alla Scheda
08⁄07⁄2017
Ultima News
Nuova canzone per il Giappone
MEILIN
Pop
Vai alla Scheda
14⁄02⁄2010
Ultima News
Secondo singolo coreano: 'INNOCENT'
ARIA
Urban
Vai alla Scheda
25⁄11⁄2011
Ultima News
Nuovo singolo a Gennaio?
miray
Urban
Vai alla Scheda
02⁄10⁄2010
Ultima News
Due canzoni per un drama: nuovo singolo?
lecca
Urban
Vai alla Scheda
19⁄02⁄2017
Ultima News
''High Street'' è il nuovo album
HYNA
Pop
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Vai alla Scheda
01⁄05⁄2017
Ultima News
Nuovo singolo: ''Just You and I''
Vai alla Scheda
01⁄06⁄2014
Ultima News
Nuova canzone: ''Future''
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2019 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.08 secondi.