FeedRSS
Forum
Kumi Koda
recensioni
Coperdina di grow into one - Kumi Koda
grow into one
Album pubblicato il 13 Settembre 2003

Secondo album di Koumi Koda, adotta uno stile più aggressivo e urban, anche se non mancano gli episodi dance e più downtempo. Preceduto da parecchi singoli, anche di grande successo, ha venduto complessivamente più di 200000 copie.
1244 click, 3 voti degli utenti
di aLz
Pubblicata il 09 Maggio 2011
Riproposta ed aggiornata il 17 Maggio 2011
Kumi Koda - grow into one
Dopo un primo impatto musicale non molto felice, a un anno di distanza la nostra amata Kumi Koda ci riprova con il suo secondo album, “grow into one”, e stavolta anche con esiti abbastanza buoni. Trainato dalla hit-single “real Emotion/ 1000 no kotoba” l'album raggiunse la top 10 in classifica, e in 43 settimane di permanenza riuscì a sfiorare le 200,000 copie. L'inizio dell'album ci è offerto da una traccia che non si può proprio dire sia impeccabile. 

Teaser feat. Clench&Blistah” nonostante ci offra una base urban tutto sommato coinvolgente, è veramente troppo caotica, difficile da ascoltare, frenetica, insomma, ostica nell'essere apprezzata. Detto sinceramente, si poteva evitare di mettere questa canzone all'inizio del disco. “real Emotion” è il primo vero grande successo di Koda Kumi. Si tratta di una canzone che non ha niente di urban, ma una veloce base pop molto orecchiabile. La voce della ragazza a tratti è molto sensuale e bella da sentire. L'ascolto del brano prosegue senza problemi e non annoia praticamente in nessun momento. Si prosegue così con la meno eccitante, ma comunque carina “BOY FRIEND?”. Il sound ritorna all' R'n'B, quasi ricorda certe canzoni contenute nel disco di debutto. La base non è veloce, e riesce a rendere la bella voce della cantante molto sexy e interessante. L'unica cosa da rimpiangere a questo pezzo è il fatto che non cambia molto, si rassomiglia per tutto l'ascolto. La quarta canzone del disco, “Your only one”, si apre con un flauto seguito subito dopo da una lenta e sensuale base urban pop che vede qualche piccola influenza jazz al sua interno. La voce di Kumi cerca di tenersi a livelli molto tranquilli, in armonia con l'arrangiamento, ma in certi tratti risulta troppo forte. A parte la musica, piuttosto carina, la canzone non è molto interessante, e non riesce nemmeno ad entrare in testa. “one” si apre con una frenetica e movimentata base R&B dove la voce della cantante è in secondo piano rispetto alla bella melodia. Sembra quasi di rivedere certe canzoni americane degli anni '90. Nel complesso, è una bella traccia urban, impreziosita da un bello stacco di rap verso la fine. Sicuramente, è una delle canzoni più belle del disco. Calmiamo la situazione con qualcosa di più tranquillo. “One night romance” non è proprio questo gran pezzo, e sembra quasi essere uno scarto del disco di debutto “affection”, che un inedito originale. Il ritornello è la parte più riuscita, che comunque non riesce ad emozionare più di tanto. A metà del disco troviamo quella che di sicuro è la canzone più famosa dell'artista, e anche una delle ballate migliori del vasto repertorio della cantante. “1000 no kotoba” inizia con una evanescente melodia seguita subito dalla soffice e sentimentale voce della cantante. Non presenta alcuna influenze a differenza della maggior parte delle altre canzoni, ma è un piacevole lento al pianoforte, pieno di atmosfera e sentimento. Con “S.O.S. ~sounds of silence~” il passaggio a questa traccia dalla precedente si sente molto, ma di sicuro non possiamo dire di trovarci di fronte a una brutta canzone. La base funky ci accompagna ad ascoltare un pezzo ritmato e scanzonato, creando però così uno stacco troppo netto dopo una ballata così sentimentale, un filler inutile che comodamente si poteva escludere. A seguire troviamo la più bella e ballabile “m・a・z・e” che si differenzia molto dalle canzoni che la hanno preceduta. Non brillerà di certo per originalità, ma come pretesto per cambiare un po' melodia l'intento è raggiungibile e come. “Ranhansha” attacca con una piccola intro molto cool ed affascinante, peccato che quando si prosegue con l'ascolto si trasformi in una di quelle solite canzoni urban senza spessore, ed alquanto noiosa. Il ritornello è molto più noioso di quanto lo sia la canzone nel complesso, e questo non fa che peggiorare le cose. Con una bella e limpida base di pianoforte, troviamo la seconda perla dell'album e una delle mie canzoni più care: “Pear Moon”. Qui è da notare assolutamente la bellissima performance vocale di Koda, che stavolta senza troppi vocalizzi ci regala una canzone emozionante quasi quanto “1000 no kotoba”. A rovinare quel bellissimo momento di distensione ci pensa la penosa “Nasty Girl” che si presenta con una melodia divertente ed estiva. Non basta però che sia estiva per essere una bella canzone, anzi, bisogna avere una traccia che stia bene con la voce della cantante, cosa che qui invece latita. La cantante inoltre in certi punti sembra quasi senza voce. Pessima canzone. “To be one” spiazza completamente e ci offre un ritmo dal feeling estivo, ma che ricorda moltissimo le canzoni dell'H!P di quel periodo. Veramente un genere particolare in questo album, e specialmente con la voce di Koda Kumi, che però si inserisce nel contesto di un brano veramente carino e orecchiabile. Con un ritmo molto più pesante troviamo “love across the ocean” sicuramente la terza canzone migliore del disco, con questo miscuglio fra rock e dance che conferisce al brano potenza e lo rende orecchiabile. Il ritornello è sicuramente la parte più memorabile, grazie alla presenza delle chitarre elettriche che danno una spinta suggestiva al brano. A chiudere tutto troviamo una preziosa versione orchestrale di “1000 no kotoba”. Non c'è molto da dire su questa canzone, se non ripetere quello già detto per la versione originale. L'arrangiamento epico, a tratti quasi solenne, risalta moltissimo l'intensità della melodia e ricorda vagamente alcune melodie Disney. 

Tutto sommato, il secondo album di Kumi fra alti e bassi ci regala 2 fra le canzoni migliori di sempre per questa cantante, e al contempo alcune che sarebbe meglio nascondere in una scatola sotto al letto. Ad ogni modo, questa prova costituisce un punto di svolta per un terzo album molto più omogeneo e compatto, un miglioramento tangibile dopo un mediocre “affection” ma che ancora non riesce a stupire l'ascoltatore.
Qualità complessiva delle tracce: 6.5
Musica: 6.5
Voce: 6.5
Copertina: 5.5
6.25
Media dei voti degli utenti: 8.67
Clicca qui per i voti dettagliati
Opinioni sul disco ''grow into one''
#01
Christi
Voto: 9
Ancora una volta, non mi trovo d'accordo con la recensione, ma sono gusti ^^ Come per "affection", "grow into one" è uno dei miei album preferiti, sia pure per il solo fatto che contiene alcune delle mie canzoni preferite, ovvero "real Emotion", 1000 no Kotoba", "To be one" (che non mi ricorda l'H!P", ma più un continuo di "real Emotion"), "love across the ocean", "m.a.z.e" e la stupenda "Pearl Moon". Insomma, è il pop che contava, decisamente più particolare del pop che ha intrapreso negli ultimi anni. Ma come ho già detto, ho un debole per i suoi primissimi album ^^ quindi sono un po' di parte!
2011-05-10 00:45:13
 
#02
Yuichi
Voto: 10
mail
Anche io mi trovo in disaccordo con la recensione... penso che a livello di completezza sia il miglior album!
2011-05-10 14:40:13
 
#03
kumimoto
Voto: 7
mail
Iniziamo subito dicendo che prima di ascoltare questo album non mi aspettavo molto, ma sonorimasta piacevolmente sorpresa da canzoni come BOY FREND?,m・a・z・e, Ranhansha, Pear Moon, love across the ocean. Canzoni considerate invece perle di questo disco come real emotion e 1000 no kotoba invece non le ho mai apprezzate, bella l'atmosfera la musica ecc. Ma dopo un solo minuto mi veniva voglia di cambiare canzone. Detto questo però penso che questo sia un'album al di sopra della media. Non dai 6 sicuramente ma neanche da 8.
2012-02-12 16:46:59
 
Aggiungi Un'Opinione
Articoli con riferimento a 'Kumi Koda'
TOP 5 OF 2015
Classifica dei 5 momenti migliori del 2015 secondo Bobby Drake.
Pubblicato il 10⁄01⁄2016 | Scritto da Bobby Drake
Articoli con riferimento a 'Kumi Koda'
SUMMER of LOVE?
Annunciato a sorpresa per questa estate il best album di Kumi "SUMMER of LOVE", la domanda che è sorta spontanea è stata: "ne avevamo davvero bisogno?"
Pubblicato il 14⁄06⁄2015 | Scritto da Bobby Drake
Classifica Album 2007
Classifica dei 100 album piu' venduti in Giappone nel 2007.
Pubblicato il 29⁄05⁄2008 | Scritto da Bobby Drake
Album piu' venduti 2006
Classifica Oricon degli album piu' venduti dal 5 dicembre 2005 al 18 dicembre 2006
Pubblicato il 26⁄12⁄2006 | Scritto da Yuko87
I video piu' scaricati 2006
La Classifica ufficiale dei video musicali piu' scaricati sui cellulari giapponesi nel 2006.
Pubblicato il 26⁄12⁄2006 | Scritto da Yuko87
Artisti Correlati
misono
Sorella minore di Kumi
Vai alla Scheda
01⁄10⁄2014
Ultima News
Due edizioni per 'Uchi'
BACK-ON
Gruppo del marito (KENJI03)
Vai alla Scheda
19⁄07⁄2017
Ultima News
Un best in arrivo
Artisti Simili
BoA
Pop
Vai alla Scheda
08⁄07⁄2017
Ultima News
Nuova canzone per il Giappone
MEILIN
Pop
Vai alla Scheda
14⁄02⁄2010
Ultima News
Secondo singolo coreano: 'INNOCENT'
ARIA
Urban
Vai alla Scheda
25⁄11⁄2011
Ultima News
Nuovo singolo a Gennaio?
miray
Urban
Vai alla Scheda
02⁄10⁄2010
Ultima News
Due canzoni per un drama: nuovo singolo?
lecca
Urban
Vai alla Scheda
19⁄02⁄2017
Ultima News
''High Street'' è il nuovo album
HYNA
Pop
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Vai alla Scheda
01⁄05⁄2017
Ultima News
Nuovo singolo: ''Just You and I''
Vai alla Scheda
01⁄06⁄2014
Ultima News
Nuova canzone: ''Future''
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2019 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.12 secondi.