tokyonoise.it

Dal 2019 TokyoNoise.net si rinnova!
Rinasce a nuova vita il portale italiano sulla musica giapponese, online dal 2006.

La vecchia versione rimarrà online come database storico, ma vieni a trovarci su tokyonoise.it e seguici sui nostri account ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram per non perderti tutte le news e gli articoli più importanti di ogni settimana.

Visita la nuova versionetokyonoise.it oppure Continua a navigare il database storico
FeedRSS
Forum
LISA
recensioni
Coperdina di got that fever - LISA
got that fever
Mini-album pubblicato il 27 Agosto 2008

got that fever è un mini-album totalmente differente rispetto al precedente ready to disco. Esso infatti contiene un mix di elettro, dance, synthpop e R&B molto notevole. Predomina particolarmente la dance, anche se si fa sentire spesso il lato urban-R&B che tanto caratterizza LISA.
Prima della pubblicazione è stato mandato il video di Leave, prima traccia dell’album, in cui vediamo una LISA in forma ed energica.
832 click, un solo voto degli utenti
di Bobby Drake
Pubblicata il 28 Settembre 2008
Riproposta ed aggiornata il 01 Agosto 2009
LISA - got that fever
LISA - got that fever

Con got that fever, LISA ha deciso di mettere un po’ da parte l’urban, per dedicarsi all’elettronica, al synthpop e alla dance anni ’90. Il disco è un mix appariscente di suoni diversi tra loro che funzionano, poiché creano una musicalità e un ritmo senza pari.

Ad aprire il tutto ci pensa Leave, prima traccia di questo mini-album, che si presenta come una canzone elettrica mista R&B, dalle basi minimal e dai suoni dance anni ’90. Il ritmo è veloce e travolgente mentre la voce di LISA, fine e delicata, dona energia e carica a tutta la traccia. La canzone ha un tempo medio, anche se in alcuni punti è veloce e appassionante. A seguire troviamo la spumeggiante other side of now, che si apre con un mix di suoni elettronici degni di un bravo DJ da discoteca. La cosa più bella della canzone sono proprio le basi musicali che donano ritmo, energia e forza alla traccia. Rispetto alla traccia precedente, questa si differenzia per il fatto di essere una canzone molto più dance, con basi veloci e senza alcun accenno al minimal. Più urban è The Sign, una traccia R&B fortemente influenzata dalla dance e dal synthpop. Il ritmo è quello tipico dell’urban, ma le basi sono piuttosto dance e elettroniche. La voce di LISA qui è molto fine e sembra che si spezzi da un momento all’altro, anche se riesce a caricare ancora di più l’energia trasmessa dai suoni. Hot Love è invece la traccia più urban dell’album, poiché le influenze dance ed elettroniche sono pressoché sparite. Il ritmo e le basi sono R&B, la carica della canzone è forte e si sente benissimo quanto la voce di LISA sia perfetta per questo tipo di canzoni. L’unica pecca è che, come traccia, questa non colpisce per il ritmo, poiché è piuttosto piatto. Unica ballata all’interno dell’album è Onew More Song, una lenta canzone dalla forte influenza orientale. Le basi sembrano essere appena uscite da un film in costume cinese, anche se poi la situazione migliora grazie a suoni più moderni e ritmati. Come ballata non stanca, poiché la voce di LISA si adatta bene, e il ritmo non è né troppo lento né melenso. A chiudere l’album troviamo Babylon no Kiseki –wall5 remix-, un remix molto house e techno di questa vecchia canzone dell’artista. Nel complesso funziona come nuova versione della canzone, anzi, è più bella e interessante dell’originale, poiché ha un pizzico di ritmo in più, e quell’ anima dance di cui prima era priva.

Il DVD del mini-album contiene i video musicali di Leave, nel quale LISA sfoggia un look più sofisticato e sexy con un taglio di capelli a caschetto nero (molto stile Uma Thurman in Pulp Fiction), e di SEND MY HEART, nel quale troviamo una LISA molto urban e stilosa in un bel locale colorato.

Questo mini-album non ha una pecca, musicalmente è perfetto e questo nuovo stile di LISA è travolgente e fresco. L’unico problema sono le particolari, quanto anonime, cover con cui si presenta, che non rendono giustizia a questo interessantissimo prodotto, che però ha fallito nelle classifiche. Quando impareranno i giapponesi ad apprezzare gente come LISA? Speriamo per lei molto presto.

Qualità complessiva delle tracce: 10
Musica: 9.5
Voce: 9
Copertina: 5.5
Qualità Promo Picture: 8
Contenuti DVD: 8
Cover DVD: 5.5
Qualità PV a-side: 9
8.06
Media dei voti degli utenti: 5
Clicca qui per i voti dettagliati
Opinioni sul disco ''got that fever''
#01
Christi
Voto: 5
mail
Sono decisamente di opinione opposta. Prima e dopo GOD SISTA, LISA s'è dedicata ad un urban con influenze pop pesantissime, e non sembrava la stessa di quell'album. ''got that fever'' è stato il colpo di grazia. Non mi piace molto ma devo dire che per la sua voce forse è un genere decisamente più azzeccato.
Mi spiace solo che aveva trovato la sua strada col disco già citato e poteva portarlo avanti. Ha preferito cambiare e cercare di colpire i giapponesi.

Musicalmente è tutto uguale questo mini-album, l'unica cosa che si salva è la sua voce. L'ho ascoltato una volta e non mi ha detto praticamente nulla.
Spero torni ai tempi urban ^^
2008-09-28 10:57:50
 
Aggiungi Un'Opinione
Artisti Correlati
m-flo
Ex gruppo musicale
Vai alla Scheda
31⁄01⁄2014
Ultima News
Nuovi dischi a Marzo
Artisti Simili
DOUBLE
Urban
Vai alla Scheda
20⁄05⁄2015
Ultima News
Una data per ''Circle of Life''
MICHICO
Urban
Vai alla Scheda
23⁄02⁄2007
Ultima News
Collaborazione
Vai alla Scheda
28⁄11⁄2016
Ultima News
Secondo figlio
HIROKO
Pop
Vai alla Scheda
03⁄01⁄2015
Ultima News
Annunciato il matrimonio e il primo figlio
Nao’ymt
Urban
Vai alla Scheda
19⁄12⁄2014
Ultima News
Due dischi per ''Yamato Naoaki 2014''
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2019 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.07 secondi.