tokyonoise.it

Dal 2019 TokyoNoise.net si rinnova!
Rinasce a nuova vita il portale italiano sulla musica giapponese, online dal 2006.

La vecchia versione rimarrà online come database storico, ma vieni a trovarci su tokyonoise.it e seguici sui nostri account ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram per non perderti tutte le news e gli articoli più importanti di ogni settimana.

Visita la nuova versionetokyonoise.it oppure Continua a navigare il database storico
FeedRSS
Forum
MIYAVI
recensioni
Coperdina di WHAT'S MY NAME? - MIYAVI
WHAT'S MY NAME?
Album pubblicato il 13 Ottobre 2010
Durante il tour europeo, l'artista ha collaborato con la Croce Rossa giapponese per raccogliere fondi a favore delle vittime. Il totale del ricavato, che riguarda le donazioni libere effettuate dai fan ad ogni tappa, è visibile sul sito ufficiale EMI di Miyavi.
Chitarra elettrica + batteria per l'inconfondibile mix di stili che solo Miyavi sa creare: rock, jazz, funky, metal, acustico.
Musica e testi sono di Miyavi.
La Limited Edition include CD+DVD+雅-MIYAVI- BE@RBRICK, la Regular Edition 'SURVIVE (Acoustic Instrumental ver.)' come bonus track.
L'album è stato promosso con un tour europeo intitolato 'WHAT'S MY NAME? WORLD TOUR 2011' dal 16 marzo al 16 aprile, che ha toccato ben 14 nazioni, tra cui l'Italia.
1570 click, un solo voto degli utenti
di artsnrock85
Pubblicata il 19 Aprile 2011
Riproposta ed aggiornata il 01 Maggio 2011
Miyavi fa uscire il suo sesto album intitolato "WHAT'S MY NAME?" 3 anni dopo l'ultimo disco di inediti, spogliandolo di tutti gli orpelli accumulati nel periodo coi Kabuki Boyz e ritornando ad un suono basic, caratterizzato dall'uso di due soli strumenti: chitarra e batteria, dietro alla quale c'è il bravissimo BOBO (ex membro dei 54-71). Miyavi ha confermato in varie interviste la volontà di volersi costruire uno stile personale che lo distingua da qualsiasi altro chitarrista sia in Giappone che a livello internazionale ed è ormai noto il suo modo di suonare derivante da una tecnica usata per il basso, ovvero lo "slap".

L'album si apre appunto col pezzo "WHAT'S MY NAME?", in cui praticamente l'artista si presenta a chi lo sta ascoltando; è un brano molto ritmato e veloce, in cui la voce a volte appare in chiave rap. La successiva "TORTURE" è stata utilizzata come singolo per promuovere il disco; Miyavi ci ha lavorato assieme all'ingegnere del suono Toshikazu Yoshioka, il quale ha collaborato nel 2003 con The Strokes per il loro secondo album "Room Of Fire". Il risultato è un ottimo mix di chitarra fuzz (che caratterizza quasi tutti i brani dell'album), batteria che detta un ritmo costante e un ritornello trascinante. "A-HA" rimane impresso per uno "Yeah!" urlato a lungo e la chitarra che sembra suonare contemporaneamente come un basso. Poi è la volta di "CHILLIN' CHILLIN' MONEY BLUE$", che per rimanere fedele al titolo utilizza come percussione anche il suono di un sacchetto di monete; un riff accattivante si ripete per tutta la durata del pezzo, contenente anche un bell'assolo. "I LOVE YOU, I LOVE YOU, I LOVE YOU, AND I HATE YOU." è una canzone rock molto orecchiabile, che scorre velocemente. "MOON" utilizza una chitarra acustica con annessa effettistica e ricorda un po' il periodo "dokusou" (acustico) dell'artista, che usa lo strumento anche come percussione. "GRAVITY" è il brano più lungo dell'album, con le sue note malinconiche e il verso principale urlato con trasporto dal chitarrista-samurai; la batteria si aggiunge solo nella seconda parte, per poi esplodere assieme alla chitarra nel finale. La successiva "UNIVERSE" prevede uno slap continuo quasi fosse un pezzo elettronico da ballare, con le parti vocali che variano dal normale all'urlato. BOBO fa un gran lavoro con la sua batteria nella scatenata "UNBREAKABLE", in cui praticamente Miyavi segue le sue battute come un'ombra. Il principale riff di "SHELTER" si stampa immediatamente in testa e non si dimentica più, col suo ritmo martellante e ritornello orecchiabile. Poi si passa alla conosciutissima "SUPER HERO (Album Version)", una ballata rock vivace registrata in questa versione più lenta. "すてきな みらい (Sutekina Mirai)", unico brano totalmente acustico del disco, è un pezzo piacevole, con un bell'assolo a metà. L'uso degli effetti a pedale contraddistingue "FUTURISTIC LOVE", col suo ritmo trascinante e costante. In chiusura troviamo "SURVIVE (Album Version)", trasmessa anche da Radio Deejay per promuovere il disco "Live in London", che uscirà il 3 maggio. Già uscita in precedenza come singolo, è una canzone in cui batteria e chitarra si intrecciano, creando una melodia accattivante. La bonus track della Regular Edition dell'album è una bella versione strumentale acustica della precedente. 

Tirando le somme, questo è un album coraggioso, che punta ad un ritorno alle radici per Miyavi, che si crea così uno stile originale e distintivo, come solo lui ha saputo fare nel corso della sua carriera ultradecennale. Chi ha amato la sua collaborazione coi Kabuki Boyz lo troverà forse un po' troppo basic e scarno, ma chi lo apprezzava di più sia nel periodo "dokusou" che in in quelli precedenti, troverà note per le proprie orecchie!
Qualità complessiva delle tracce: 8.5
Musica: 10
Voce: 7
Copertina: 6.5
8
Media dei voti degli utenti: 8
Clicca qui per i voti dettagliati
Opinioni sul disco ''WHAT'S MY NAME?''
#01
Anna
Voto: 8
http
mail
concordo con la recensione^^ è il mio album preferito di miyavi, perchè penso che abbia trovato uno stile suo particolare, non rimpiango i kavki boyz, anche se mi piacciono molto le canzoni che hanno fatto assieme... le mie preferite sono senz'altro "super hero", che è una ballata dolce e rockkeggiante al tempo stesso, "survive", "torture" e "futuristic love" .... in molti criticano la voce di miyavi, ma io penso che abbia un timbro molto particolare e oltretutto non lo ho mai sentito stonare e le note le prende senza problemi, e poi come suona la chitarra lui non c'è nessuno! (sembra uno sologan lol)
2011-04-20 01:53:16
 
Aggiungi Un'Opinione
Articoli con riferimento a 'MIYAVI'
THE WINNER OF NA'15
Ecco i sedici vincitori dei NOISE AWARDS 2015 votati dai fan.
Pubblicato il 07⁄02⁄2016 | Scritto da Bobby Drake
Articoli con riferimento a 'MIYAVI'
Miyavi rocks Italy!
Il poliedrico artista fa tappa a Milano per la prima volta durante il suo secondo tour mondiale "NEO TOKYO SAMURAI BLACK"!
Pubblicato il 13⁄10⁄2009 | Scritto da Bobby Drake
25 Shunen Kinen Koen -Dokuso-
Recensione del live 2006 di Miyavi, tenutosi per i suoi 25 anni e presentato come DVD l'anno seguente.
Pubblicato il 20⁄10⁄2007 | Scritto da Christi
Artisti Correlati
S.K.I.N.
Gruppo musicale
Vai alla Scheda
29⁄12⁄2008
Ultima News
Dal blog di 雅-miyavi-: il ritorno?
melody.
La moglie del cantante
Vai alla Scheda
24⁄07⁄2011
Ultima News
Apertura del twitter ufficiale!
Dué le Quartz
Ex Gruppo Musicale
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
OLDCODEX
Gruppo di YORKE., membro dei KAVKI BOIZ
Vai alla Scheda
23⁄07⁄2017
Ultima News
'they go, Where?' sarà il nuovo disco
Artisti Simili
LM.C
Visual
Vai alla Scheda
20⁄12⁄2016
Ultima News
Tutti i dettagli su 'VEDA'
Kagrra,
Visual
Vai alla Scheda
25⁄07⁄2011
Ultima News
Addio Isshi!
SUGIZO
Rock
Vai alla Scheda
09⁄05⁄2017
Ultima News
Svelata la nuova colonna sonora
GACKT
Rock
Vai alla Scheda
22⁄02⁄2017
Ultima News
Dettagli di ''Tsumi no Keishou ~ORIGINAL SIN~''
Vai alla Scheda
08⁄09⁄2012
Ultima News
Ultimo live DVD a novembre
hide
Rock
Vai alla Scheda
02⁄08⁄2015
Ultima News
Documentario a dicembre
KAMIJO
Visual
Vai alla Scheda
28⁄06⁄2017
Ultima News
'mademoiselle' a fine settembre
TarO&JirO
Rock
Vai alla Scheda
07⁄12⁄2014
Ultima News
Tutti i dettagli per 'Piranha'
THE MORTAL
Rock
Vai alla Scheda
17⁄02⁄2016
Ultima News
Copertine di ''IMMORTAL''
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2023 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.37 secondi.