tokyonoise.it

Dal 2019 TokyoNoise.net si rinnova!
Rinasce a nuova vita il portale italiano sulla musica giapponese, online dal 2006.

La vecchia versione rimarrà online come database storico, ma vieni a trovarci su tokyonoise.it e seguici sui nostri account ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram per non perderti tutte le news e gli articoli più importanti di ogni settimana.

Visita la nuova versionetokyonoise.it oppure Continua a navigare il database storico
FeedRSS
Forum
MOON KANA
recensioni
Coperdina di MOON DRAGON - MOON KANA
MOON DRAGON
Album pubblicato il 20 Aprile 2010

Secondo disco con il nome d'arte di MOON -Kana-, ma quinto disco in totale nella carriera dell'artista. L album alterna rock graffiante a canzoni rock acustiche, melodiche ballate e ironiche tracce rock-pop.
1253 click, 8 voti degli utenti
di Bobby Drake
Pubblicata il 22 Aprile 2010
MOON KANA - MOON DRAGON
Sono passati tre anni dall’ultima volta che Kana, ora in arte MOON -Kana- dal 2007, si è fatta sentire con una nuova uscita. Appena ho saputo che avrebbe pubblicato un nuovo disco mi sono messo le mani nei capelli, dato che il suo ultimo Tsuki no Usagi è stato qualcosa di terribile e assolutamente fuori luogo. Mi sono quindi messo ad ascoltare più volte questo disco per evitare di essere prevenuto e di dare un voto sbagliato al disco e vi dirò, questa volta l’artista è riuscita a creare qualcosa di molto piacevole. Ok, non sarà il disco dell’anno, però con questo MOON DRAGON la nostra beneamata Kana ha fatto il salto di qualità. Le canzoni non sono più tutte uguali, stridule, trapananti e poco piacevoli anzi, la voce dell’artista risulta essere piacevole e per nostra fortuna non si sentono più gli “urletti” poco gustosi che ella intonava, ma sembra proprio che la nostra artista abbia trovato una stabilità musicale non da poco.

Ad aprire il disco ci pensa la melanconica Hikari no Tegami, una lenta ballata al pianoforte e tamburello in cui, stranamente, le voce dell’artista non si fa straziante ma quasi piacevole. Il ritmo è lento, pieno di pathos e denso di tristezza elementi trasmessi soprattutto dalla voce di MOON -Kana-. Il pezzo in sé non è niente di nuovo o di sperimentale, però questa traccia la trovo una delle più belle all’interno del disco, proprio per l’atmosfera rilassante e nello stesso tempo straziante, che riesce a trasmettere. A seguire troviamo la rockeggiante Tsuki Kabuto con la sua aria di mistero e oscurità. Le chitarre elettriche fanno da padrone al disco e, anche questa volta, la voce della cantante non è niente male e si adatta perfettamente al contesto. Il testo è fosse un po’ troppo ripetitivo, però c’è la bella base musicale rock che copre anche la parte canora dando energia e vitalità al tutto. Con Hoshi no Tsubasa si continua a sperimentare un rock melanconico e dark creato da chitarre elettriche graffianti, cattive, oscure e arrabbiate che accompagnano con maestria la voce dell’artista. Pessimo è l’inglese esibito da MOON -Kana- poiché sarebbe meglio che interpretasse i suoi pezzi nella sua madrelingua. Molto simile al brano precedente, questa terza traccia si ascolta volentieri e con piacere. Dalla vena più acustica e pacata è Ryuujin, un meraviglioso pezzo rock acustico che sfiora in qualche punto l’experimental rock tanto amato da certa band americane degli anni ’90. Una nota va fatta per la parte canora che qui, perdonatemi, è un po’ fuori luogo dato che è tutta uguale e senza alcun senso; sarebbe stato meglio che il pezzo fosse stato solamente strumentale dato che la base musicale è il punto forte del tutto. Con Star Tears l’artista strizza un po’ l’occhiolino al rock alternativo, esibendo una base musicale creata con chitarre elettriche, batteria e qualche influenza electro e new wave. Il pezzo di per se ci sta, però risulta essere troppo simile a quelli precedentemente ascoltati e quindi si può saltare tranquillamente. Che dire di BUNNY DRAGON? Semplicemente un pezzo geniale, ironico, divertente e nel pieno stile dell’artista. La base musicale è creata con dei tamburi e delle chitarre elettriche e Kana si cimenta in un motivetto talmente fanciullesco e divertente da sembrar essere quello di uno spot pubblicitario. Mi inchino alla genialità con cui la cantante ha creato questo pezzo che non si può non apprezzare, soprattutto quando intona i suoi “Bururubururubururu” o qualcosa di simile, che sembrano essere emessi da un neonato. Neko Punch subisce moltissimo l’influenza del pezzo precedente, essendo questa una canzone rock divertente, fanciullesca, ironica e trascinante. La base musicale è rock ma la parte canora è molto pop e le due cose si fondono assieme ottimamente e in modo assai naturale. Dragon Matsuri è sullo stesso genere delle due tracce precedenti e quindi, a mio avviso, poteva benissimo essere emessa come traccia poiché risulta essere stancante e poco innovativa anche ad un primo ascolto. Con Tsuki no Sakura, Kana si cimenta in un rock più melodico e più rilassato. Anche qui sono le chitarre elettriche da far da padrone sulla scena, ma sono suonate in modo più leggero e non risultano cattive o graffianti. La voce della cantante qui è pacata, calma, soprattutto nell’ultimo minuto quando intona soltanto gorgheggi e sillabe come se fosse una banshee ed è accompagnata da una specie di xilofono riuscendo così a creare una bellissima atmosfera piacevole e alternativa. A chiudere il disco ci pensa Moon Wings ~Dragon no Hikari~ che si pone come la traccia di apertura: una ballata melodica, lenta e melanconica. Questa volta lo strumento non è più un pianoforte ma è una chitarra acustica. L’atmosfera qui non è grave e cupa come nel brano di apertura ma è molto più leggera e quasi delicata, come se Kana fosse riuscita a raggiungere un equilibrio di suoni e di umore. Il pezzo è davvero molto toccante ed è, assieme a quello di apertura, uno dei più bei brani tristi creati dall’artista.

I tre anni di pausa sono davvero serviti alla cantante per riuscire a confezionare un disco che non sia tremendo e, a tratti, inascoltabile ma ha finalmente ottenuto un nuovo stile più pacato e grintoso nello stesso tempo. Sicuramente non sarà il disco più bello che io abbia mai sentito, ma il salto di qualità che si può ascoltare con questo MOON DRAGON lo apprezzo davvero e spero che anche in futuro la nostra MOON -Kana- riesca a migliorarsi ancora di più e a sperimentare nuovi generi musicali.
Qualità complessiva delle tracce: 7
Musica: 7.5
Voce: 7
Copertina: 6.5
7
Media dei voti degli utenti: 3.94
Clicca qui per i voti dettagliati
Opinioni sul disco ''MOON DRAGON''
#01
Squall14
Voto: 7.5
Bobby che da un 7 a Moon Kana? Effetti collaterali della nube prodotta dal vulcano islandese! A parte questo condivido il voto finale ma voglio aggiungere mezzo punto per la simpatia e l'allegria con cui Kana produce ed interpreta le sue canzoni. Bururubururubururu a tutti! XD
2010-04-22 10:31:44
 
#02
aLz
Voto: 8
veramente un disco molto molto bello e interessante!tutte le traccie mi piacciono e trovo che la voce di Moon Kana si sia veramente evoluta in qualcosa di migliore!!da notare la copertina molto carina e si adatta molto all'album!Uno dei suoi album migliori*-*
p.s:scusate ma mi sono sbagliato a postare il messaggio precedente...non l'avevo finito -.-
2010-04-22 14:13:13
 
#03
Saiki
Voto: 1.5
http
mail
Non capisco come faccia ad essere una cantante. In fatto di preparazione musicale è semplicemente insufficente.. ancora non capisco se piaccia la sua musica o il suo personaggio. Spero vivamente nella seconda chance perchè Kana non è una cantante punto
2010-04-22 18:33:24
 
#04
Win
Voto: 5
mail
Il miglioramento c'è e si sente, ma continuo a non sopportare la sua vocina da bambina di 3 anni!
Le musiche sono molto carine, ho apprezzato soprattutto "Tsuki no Sakura".
Tra i suoi album, è sicuramente quello più riuscito, ma sono sicura può migliorare ancora molto.
2010-04-23 20:46:11
 
#05
ales
Voto: 1.5
http
mail
Bisogna riconoscere che le almeno le basi musicali stavolta sono abbastanza belle e che non urla più come un'anatra strozzata e che ogni tanto si ricorda di andare a tempo, ma da qui a dare 7 ce ne corre, la voce è insopportabile, sembra una bambina all'asilo nido, le canzoni per cosî dire sono oscene, una cosî potrebbe funzionare solo in Giappone, per non parlare delle canzoni dove ripete sempre le solite parole. Un'artista che secondo me non ha ragione di esistere ne di essere chiamata tale, in quanto è un insulto a chi lo è davvero.
2010-04-24 16:28:48
 
#06
Ai Tsukiyama
Voto: 1
http
mail
Appunto è solo un "personaggio" che le è riuscito anche male concordo che non è un'artista e che non sa cantare,
a me non piace nessuna traccia di questo album e tutti i suoi album li trovo spazzatura da buttare!
2010-04-24 16:53:34
 
#07
zefis90
Voto: 6
Mah, devo dire che dopo averlo riascoltato, il voto si è un po' ridimensionato, fermo restando che comunque, dal punto di vista musicale, le basi sono molto, ma molto più curate di quello che mi aspettavo, specialmente dopo il fallimento del precedente album.... Anche vocalmente, Kana offre uno spaccato più piacevole delle sue, ammettiamolo, limitate capacità vocali (ovvio che andare contro la sua voce sia come sparare sulla croce rossa), cercando di stare al passo cone le canzoni e di evitare di apparire in costante asincrono.... Non tutti i pezzi mi piacciono, ma devo constatare che comunque il miglioramento c'è e si nota..... Riguardo al fatto che non sia un'artista, mi pare ovvio che non si tratti di una che fa della sua musica un'arte e che alla fine viva del suo personaggio, ma in Giappone non funziona come si crede (meno male per molti, purtroppo per altri), infatti mi pare esagerato sia stato scritto anche nella recensione (io personalmente non considero artisti grandi interpreti come la Amuro e la Aoyama, figuriamoci Kana). Lasciando stare questo comunque, il disco raggiunge la piena sufficienza, fresco, carino, ma personalmente mi erano piaciuti di più gli arrangiamenti alla base di "Spade".

P.S. Comunque è divertente constatare che quando Bobby mette voti bassi a Kana allora tutti si scandalizzano, quando mette un voto normale parte la sequela di 1.... Ironia della sorte, c'è da dire!!
2010-04-24 17:06:20
 
#08
Elie
Voto: 1
http
mail
oscena.
2010-09-02 18:33:51
 
Aggiungi Un'Opinione
Artisti Simili
Vai alla Scheda
17⁄04⁄2009
Ultima News
In arrivo il secondo singolo
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2019 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.07 secondi.