tokyonoise.it

Dal 2019 TokyoNoise.net si rinnova!
Rinasce a nuova vita il portale italiano sulla musica giapponese, online dal 2006.

La vecchia versione rimarrà online come database storico, ma vieni a trovarci su tokyonoise.it e seguici sui nostri account ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram per non perderti tutte le news e gli articoli più importanti di ogni settimana.

Visita la nuova versionetokyonoise.it oppure Continua a navigare il database storico
FeedRSS
Forum
Mika Nakashima
recensioni
Coperdina di STAR - Mika Nakashima
STAR
Album pubblicato il 27 Ottobre 2010

Sesta fatica per Mika che si mostra con pezzi pop, lente ballate, frizzanti sperimentazioni blues e accattivanti canzoni dance. Venduto nella doppia edizione CD e CD+DVD, il disco è riuscito ad arrivare alla 3° posizione in classifica e a vendere oltre le 90,000 copie nella sola prima settimana di vendite.
1101 click, 3 voti degli utenti
di Bobby Drake
Pubblicata il 04 Novembre 2010
Riproposta ed aggiornata il 08 Novembre 2010
Mika Nakashima - STAR
A due anni di distanza dal precedente VOICE, Mika ci propone questo STAR, sua sesta fatica. Preceduta da cinque singoli di discreto successo, il disco propone 14 tracce di cui però soltanto 3 brani sono inediti. La cantante ha infatti inserito all’interno del disco tutti i singoli e molte delle b-side contenute in queste, assieme al pezzo GAME, già presentato nella sua raccolta NO MORE RULES.. Con tutte questa canzoni già conosciute, il disco ha fatto un po’ storcere il naso ai fan della cantante che si sono trovati davanti un album pieno di tracce già ascoltate ma comunque il prodotto è riuscito ad arrivare alla 3° posizione in classifica e a vendere oltre le 90,000 copie nella sola prima settimana.

La dolce e melodica ALWAYS apre questa nuova fatica della Nakashima. La traccia è una delicata canzonetta pop dalla vena triste e melanconica, pregna di sentimento, passione e pathos. Il ritmo è piuttosto lento e la base musicale, purtroppo, è un ripetersi continuo di batteria su cui vengono suonati dei violini che rendono il tutto più maestoso ma comunque ripetitivo. Sinceramente avrei usato un brano più ritmato per aprire il disco, ma anche questa ALWAYS riesce comunque ad entrare nei cuori degli ascoltatori grazie alla sua intensa melodia. Sempre sulla linea delle ballate e della canzoni intense ma dolci si pone questa Ichiban Kirei na Watashi wo, una lenta, quanto scontata, traccia pop che non propone nulla di nuovo. Troppo simile al pezzo di apertura e a molti altri brani della cantante, questa seconda traccia del disco si perde un po’ nell’ascolto per colpa dei suoi suoni banali, il suo ritmo piatto e la sua scarsa musicalità. BABY BABY BABY risolleva per fortuna il morale dell’ascoltatore che, dopo due ballata, non avrebbe potuto ascoltarne una terza senza annoiarsi e, quindi, la Nakashima ha deciso di inserire questo pezzo pop dalla lieve, quanto marcata, influenza jazz. Lenta ma potente, questa terza traccia del disco ricorda tanto alcuni brani del passato di Mika in cui l’elemento pop delicato ma determinato era presente assieme ad una vena jazz/blues che comunque si poteva riconoscere nella base. Le strofe del pezzo sono rallentate per dare più spazio al maestoso ritornello che, grazie alla sua musicalità e al suo mix di suoni, riesce ad ingraziarsi l’ascoltatore che si sente coccolato dalla calorosa voce della cantante. Con Over Load cominciano le sperimentazioni musicali di questa sesta fatica per l’artista che ci propone un pezzo pop dalla cadenza dance. La base musicale è un efficace mix di suoni pop commerciali con sfumature di dance delicata ma ritmata su cui poi si sovrappone anche un elemento musicale orientale, per dare al tutto un tocco anche folk. Sicuramente non sarà il pezzo dance più bello del 2009/2010, però nel suo piccolo la nostra Nakashima ci ha mostrato il suo lato più versatile e sperimentale che non guasta assolutamente anzi, serve a donarle maggior professionalità in quello che fa. GAME continua sulla riga delle sperimentazioni e ci presenta un lato più allegro, rocambolesco e chiassoso di Mika. La base musicale è un pop frizzante ed energico, caratterizzato da chitarre elettriche e battiti di mano che, accompagnando la forte voce della cantante, creano un ritmo mozzafiato e travolgente. Totalmente diverso da tutto ciò che abbiamo potuto ascoltare fino ad ora, questa GAME mostra che l’artista riesce anche a prendersi poco sul serio a volte, creando pezzi scherzosi ma comunque molto efficaci. Sulla stessa linea del pezzo precedente si posiziona questa SMILEY, una canzonetta pop semplice e leggera che sembra essere registrata dentro una sala karaoke. La base è caratterizzata da strumenti a fiato come trombe, e simili, che si districano in melodie allegre ed appariscenti accompagnando con determinata delicatezza la parte canora. Dopo Christina Aguilera, Britney Spears e Kumi Koda, anche Mika ha voluto utilizzare il tema circense per una sua canzone, e così ha creato questa CANDY GIRL. Elettrizzante, affascinante, spumeggiante e piena di brio, questa scherzosa settima traccia ci da la conferma che la nostra Nakashima non ha paura di sperimentare e di intraprendere musicalità differenti. La base musicale è creata con trombe, battiti di mano, batteria e tamburi che riescono a metter su una tipica atmosfera circense caotica ma alquanto calorosa. La parte canora è semplice ed essenziale soprattutto nel ritornello in cui il motivetto “Life is only a game… like a circus” viene ripetuto all’invero simile facendolo quindi entrare nella mente dell’ascoltatore che si ritroverà ad intonarlo tra sé e sé dopo l’ascolto del pezzo. Ottima creazione per una Mika in piena evoluzione e in piena fase creativa. Con LONELY STAR Mika è voluta ritornare nel mondo della disco e, in particolare, in quello della disco minimal. Il pezzo è un’energica canzone pop in cui la cantante si ritrova ad interpretare le varie strofe con l’uso dell’autotune, una novità clamorosa nel suo stile, per poi esplodere di energia e di vitalità nel ritornello colorato e frizzante. Rispetto alla precedente Over Load, questa ottava traccia sembra essere più matura e più sperimentale, soprattutto nei suoni minimal ma assai efficaci. No Answer si stacca dalle cinque tracce fino ad ora ascoltate e ci fa ritornare nel mondo pop della cantante, semplice ma toccante. Qui il pezzo non presenta alcuna elemento significativo nella sua melodia o tonalità però, grazie ad un ritmo niente male, riesce ad attirare l’attenzione dell’ascoltatore che si ritrova immerso nella sua melodia. Sempre rientrante nel mondo pop troviamo SPIRAL una melodica quanto accattivante canzone pop che subisce una lieve influenza dance nel ritmo e nella base che viene creata con un giusto mix di pop, di suoni elettronici e di beat di varia densità. Prima ed unica collaborazione di questo disco è Memory, un pezzo n cooperazione con il dj DAISHI DANCE. Essendo un dj, lui ha creato la melodia per questo pezzo mentre la nostra Mika ci ha interpretato sopra la parte canora. Fortemente impregnata di elementi dance, la canzone resta comunque molto legata al mondo delle ballate pop grazie i suoni calmi e ovattati e al  ritmo rallentato che, comunque, non riescono ad escludere la forte musicalità dance della base creata appunto dal dj. Un’ottima collaborazione per un duo insolito ma che riesce comunque a lasciare il segno. Vi piacciono le ballate acustiche alla Nakashima? Beh, questa 16 fa per voi essendo una lentissima e melanconica ballata pop. Creata con suoni acustici che riescono a dare un senso di evanescenza al tutto, il pezzo colpisce subito per la triste atmosfera che riesce a creare, piena di pathos e di sentimento. Un’ottima ballata come questa fino ad ora non se n’erano ascoltate in questo disco. Parlando di ballate anche questa Nagareboshi si pone sullo stesso piano, però, ahimè, non tutte le ciambelle riescono col buco, soprattutto nel mondo delle dolci e melanconiche canzoncine. Caratterizzata da una base orchestrale e altisonante, il ritmo del pezzo cade un po’ nella cantilena noiosa e banale facendo così cambiare subito pezzo all’ascoltatore annoiato. Ultima traccia di questo STAR è la ballata al pianoforte SONG FOR A WISH. Essendo accompagnata soltanto da un piano, la canzone non poteva che essere melanconica e triste e, infatti, così è. Lenta, pregna di sentimento e di passione, questa traccia conclusiva lascia un po’ rabbuiato l’uditore che si ritrova totalmente devastato dalla melanconia che questo pezzo trasmette.

Nel DVD allegato della versione limitata del disco troviamo i 6 videoclip dei singoli rilasciati precedentemente, tranne GAME che è stata inserita all’interno del disco NO MORE RULES.. Essendo i video musicali della Nakashima non aspettatevi nulla di spettacolare o di maestoso, ma sono video delicati e passionali, tranne quello di CANDY GIRL che, per adattarsi all’atmosfera circense, ci mostra un circo pieno di artisti dai più disparati talenti.

Questo sesto album lo possiamo dividere in due parti, abbiamo una introduzione e una conclusione create con ballate e dolci melodie, a cui si contrappone la parte centrale del disco, in cui la Nakashima ha inserito i pezzi più ritmati, più sperimentali e meno commerciali creati nell’ultimo periodo, Questa netta divisione di brani è stata un’ottima mossa per la cantante poiché è riuscita a gestire bene le ballate a sua disposizione che, se fossero state messe tutte di seguito, avrebbero sicuramente demoralizzato anche l’ascoltatore con le più buone intenzioni. Anche se le canzoni inserite in questo disco erano pressoché tutto conosciute, STAR mostra ancora una volta quanto lo stile di Mika stia cambiando e quanto la ragazza non abbia paura di sperimentare nuovi suoni e nuove melodie nei suoi pezzi.
Qualità complessiva delle tracce: 9
Musica: 9
Voce: 8.5
Copertina: 7
Contenuti DVD: 8
8.3
Media dei voti degli utenti: 7
Clicca qui per i voti dettagliati
Opinioni sul disco ''STAR''
#01
aLz
Voto: 7.5
L’album devo dire non mi dispiace affatto, ma la presenta di troppi pezzi lenti ne rallenta molto l’ascolto.
2010-11-04 19:54:40
 
#02
zefis90
Voto: 7
Do invece una valutazione un po' più bassa, anche perché da una come la Nakashima mi aspetto sempre il massimo. La cosa che più di altre mi ha dato fastidio dell'intero progetto non è tanto il fatto di aver fatto uscire una quantità infinita di singoli prima dell'album (alla fine, 5 sono sempre stati i singles rilasciati in precedenza ad ogni suo lavoro), quanto il fatto di aver inserito tutte quante le b-sides contenute in essi, che perlopiù, non sono niente di speciale. Sî, Mika qui osa, si diverte di più, riesce a reinvertarsi oramai dopo un bel numero di album, peccato però che alcuni dei brani qui proposti siano a mio modestissimo avviso alquanto sottotono. "Over Load" è probabilmente la punta di diamante dell'intero lavoro, un pezzo che riesca a fondere in questo modo la musica da camera con la dance è semplicemente incredibile, ma purtroppo, gli altri singoli di mio gradimento (ovverosia "Nagareboshi" e "Ichiban kirei na watashi wo") non riescono nemmeno lontanamente a pareggiarla. Le ballate sono troppe (2 dei 3 inediti lo sono), e anche se si volgono tutte quante su orizzonti diversi, affaticano veramente tantissimo chi ascolta l'album... Insomma, è un album a metà, niente di straordinario ("VOICE" e "YES" sono su un piano nettamente più alto), ma con la solita qualità che non smette di caratterizzare i lavori di Mika... ...sperando che si riprenda presto dal suo problema alle vie uditive e che torni di nuovo ad affascinare con la sua voce!! ^^
2010-11-08 00:45:57
 
#03
HEARTscapes
Voto: 6.5
http
mail
Adoro Mika Nakashima per le sue indubbie dote vocali. Ma questa volta, a mio parere, questa sua sesta fatica è lontana anni luce da album come YES (il mio preferito in assoluto) e LOVE.
Diciamolo, non posso dire che sia un flop completo. Come primo esempio mi viene in mente ALWAYS: una ballata cosî d'effetto e "da brivido" non la sentivo dai tempi di Yuki no Hana.
BABY BABY BABY è in assoluto la mia traccia preferita di STAR, perché mi ricorda troppo l'atmosfera jazz che si respirava nel suo secondo album LOVE, nonostante delle incursioni un pò rockeggianti che rendono questa b-side cosî particolare e di squisita fattura.
Ringrazio il fatto che sia stata inserita anche GAME, con quelle atmosfere soul, soul-rock anni '70 che non sfigurano con sue canzoni precedenti come DANCE WITH THE DEVIL o IT'S TOO LATE.
Non ho apprezzato particolarmente tutta la parte di musica elettronica/sperimentale. Il modo di cantare di Mika la lega troppo a generi classici come il jazz, il blues, la soul e il reggae e via discorrendo.
Non intendo dire che mi aspetto da lei una seconda copia di YES o di LOVE, sono dell'opinione che dovrebbe lanciarsi in sperimentazioni musicali rimanendo però in quell'ambito.
Inoltre, confesso che mi è mancata la "Mika reggae".
Altra nota negativa è l'immagine che ha deciso di dare di sé in quest'ultimo album... mi riferisco sia a quasi tutti i PV dei singoli di STAR, sia alle promo dell'album. Insomma non puoi farmi una copertina cosî epica ed elegante e appena apro il booklet mi ritrovo un servizio di moda. Rimpiango la Mika Nakashima elegante degli album precedenti.
Inoltre, confesso che mi è mancata la "Mika reggae". Sarebbe interessante se decidesse di proseguire sulla scia di "Eien no Uta".
2010-12-12 14:30:35
 
Aggiungi Un'Opinione
Artisti Correlati
Yuna Ito
Cantante e collega nel film "NANA"
Vai alla Scheda
04⁄05⁄2012
Ultima News
Ufficializzato il ritorno?
MIKA RANMARU
Attuale Gruppo Musicale
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Artisti Simili
Vai alla Scheda
06⁄01⁄2016
Ultima News
E' nato un maschietto
Rie fu
Pop
Vai alla Scheda
29⁄03⁄2016
Ultima News
Cover, tracce e video di ''O''
Vai alla Scheda
28⁄05⁄2017
Ultima News
Informazioni sul nuovo album
Vai alla Scheda
22⁄05⁄2015
Ultima News
Tre tracce in ''Koko ni Iru yo''
Vai alla Scheda
07⁄07⁄2017
Ultima News
Nuovo best album in arrivo
Salyu
Pop
Vai alla Scheda
15⁄04⁄2015
Ultima News
Ultimi dettagli di ''Android & Human Being''
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2021 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.25 secondi.