tokyonoise.it

Dal 2019 TokyoNoise.net si rinnova!
Rinasce a nuova vita il portale italiano sulla musica giapponese, online dal 2006.

La vecchia versione rimarrà online come database storico, ma vieni a trovarci su tokyonoise.it e seguici sui nostri account ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram per non perderti tutte le news e gli articoli più importanti di ogni settimana.

Visita la nuova versionetokyonoise.it oppure Continua a navigare il database storico
FeedRSS
Forum
Motohiro Hata
recensioni
Coperdina di End Roll EP - Motohiro Hata
End Roll EP
Mini-album pubblicato il 08 Febbraio 2012

Secondo mini-album major, e terzo complessivo per il talentuoso cantautore dell'isola di Kyuushuu, rinnova la candida dimensione folk-pop dei suoi esordi, arricchendola di nuovi spunti ed influenze. Anticipato da due video promozionali, il disco è uscito nelle classiche versioni CD e CD+DVD.
796 click, nessun voto degli utenti
di zefis90
Pubblicata il 25 Febbraio 2012
Riproposta ed aggiornata il 05 Marzo 2012
Con un titolo del genere facile sarebbe aspettarsi che la carriera del talentuoso Motohiro Hata è arrivata ad un capolina: fortunatamente, si tratta soltanto di un falso allarme, il titolo scelto porta soltanto il nome della traccia d'apertura del mini-album, con cui il cantautore torna a pubblicare materiale inedito dopo una lunga pausa (per gli standard nipponici, si intende). Nelle quattro canzoni che compongono “End Roll”, l'artista ripercorre le delicate tessiture folk-pop che avevano caratterizzato il suo esordio, arricchendole però con tutta una serie di influenze ancora inedite nel tutto sommato piccolo campionario musicale di un musicista che sta sentendo sempre più stretto il suo ruolo di narratore intimista e privato. Non che manchino le caratteristiche che hanno reso Hata apprezzato in tutto il Giappone, tuttavia appaiono come mutate, trasfigurate, sotto un profilo totalmente rinnovato, che, se ancora difetta di vera personalità, tuttavia promette un futuro ben più roseo di quanto invece annunciato col precedente, poco più che discreto, “Documentary”. 

I delicati arpeggi di acustica ricamano solerti la dolcezza infinita di “End Roll”, emozionante ballata sulla stregua di tante offerteci dal cantautore, alla quale accosta un poderoso sostrato di archi che risalta la pulizia della melodia. Proprio nel ritornello Motohiro, al solito, dà il meglio di cui è capace, impressionando con le sfumature che riesce a conferire alla sua voce, mostrando i risvolti di una fragilità a cui è impossibile rimanere indifferenti, sospesa in un limbo emotivo che appartiene soltanto a pochi. Tutta la musica circonda, quasi a protezione, la tenue interpretazione dell'artista, con gli ottimi contributi di chitarra e tastiera a ricamare ariosi sul cantato vellutato come la seta. Niente che il nostro non abbia già fatto, ma rinnova questo “già fatto” con una sensibilità melodica che contagia all'istante. Le prime vere e proprie novità cominciano a farsi apprezzare in “Tora no ko”, in cui il folk di Hata si sposa con soffici brezze estive ed elementi reggae, che rendono il brano adatto per la primavera incipiente. Solare e scanzonato, col cantautore a cimentarsi anche in un timido, quanto simpatico rap, il brano è il trionfo della gioia di vivere, un pezzo che possiede le calde vibrazioni di Mai Hoshimura del periodo “Joyful”, unendole alla propria sensibilità melodica, che appare davvero inossidabile. Si punta invece sul pedale del romanticismo nella struggente ballata “Koi no dorei”, nella quale per la prima volta la chitarra del musicista non ha un ruolo di primo piano. E' il pianoforte lo strumento principale, e sono le sue note a supportare l'andamento della canzone, non riuscendo però ad andare oltre il mero accompagnamento. Ad ascoltarlo, e riascoltarlo, si ha la sensazione che quelle successioni di note appartengano a fin troppe composizioni, così che si va a scadere nell'anonimato più totale. Meno male che Motohiro salva in corner il brano lanciandosi in una delle sue splendide interpretazioni ricche di un'intensità più unica che rara, altrimenti non ne sarebbe derivata una gran impressione. Tuttavia, resta il piacere di aver ascoltato un altro, possibile, percorso, nella carriera di Hata, con la speranza di poter apprezzare risultati ancora migliori in questa diversa proposta. Il finale (se si fa eccezione per le versioni strumentali dei primi due brani, in cui si può valutare ancora meglio la finezza del suono) è però la vera sorpresa del disco: “1/365” è una piccola perla di country-pop domestico, con il tocco del pianoforte a suggellare la dimensione raccolta e intima della canzone. Impossibile non ricordarsi del particolare approccio che adottò Fuyumi Abe qualche anno fa, quando decise di provare anche lei a scrivere un pezzo di pura americana, ma forse il nostro qui riesce a fare anche di meglio, con una buona combo batteria-chitarra a ben costruire un ritmo trascinante (per gli standard del country, chiaramente) e allegro, che attesta quanto lo spirito artistico del cantautore abbia subito un decisivo voltafaccia, alla ricerca dei tratti più piacevoli della vita. 

Questo è il Hata che si vorrebbe sempre poter ascoltare; certo, vista la dimensione ridotta dell'EP ancora è presto per stabilire quali saranno i cambiamenti veri sulla lunga distanza, ma per ora, “End Roll” ne è un ottimo assaggio, da gustare a lungo e con grande godimento. Motohiro è tornato ad essere l'ottimo e convincente cantautore di sempre.
Qualità complessiva delle tracce: 8
Musica: 8.5
Voce: 8.5
Copertina: 8
8.25
Nessuna opinione sul disco ''End Roll EP''. Aggiungine Una!
Artisti Simili
B´z
Rock
Vai alla Scheda
29⁄05⁄2017
Ultima News
Tutti i dettagli sulla nuova doppia a-side
Vai alla Scheda
21⁄05⁄2014
Ultima News
Arrestato ASKA
Vai alla Scheda
04⁄02⁄2011
Ultima News
Ecco la cover di Ai ga Hoshii yo
Vai alla Scheda
03⁄08⁄2017
Ultima News
Nuovo singolo pronto
Vai alla Scheda
08⁄08⁄2017
Ultima News
Nuovo singolo dopo due anni
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Vai alla Scheda
12⁄08⁄2012
Ultima News
E una 'nuova faccia'
Vai alla Scheda
16⁄04⁄2016
Ultima News
Tre dischi in ''Ano Hi Ano Toki''
Yuzu
Pop
Vai alla Scheda
30⁄05⁄2017
Ultima News
Due mini-album a giugno
Vai alla Scheda
19⁄06⁄2017
Ultima News
Tracce e cover del nuovo live
Vai alla Scheda
18⁄07⁄2017
Ultima News
Nuovo singolo a settembre
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2022 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.25 secondi.