FeedRSS
Forum
ORIGA
recensioni
Coperdina di Eien - ORIGA
Eien
Album pubblicato il 23 Settembre 1998
Quarto Album.
2014 click, 2 voti degli utenti
di Christi
Pubblicata il 16 Dicembre 2007
ORIGA - Eien
ORIGA - Eien
ORIGA - Eien
''Eien'' è l'ultimo album uscito prima della pubblicazione del BEST OF, e che ha distanziato ''Aria'', il secondo mini-album di ORIGA, di un anno circa.

Ci ritroviamo nelle braccia della dolcezza con la bella ''Ame'', ottima scelta sicuramente per l'apertura di questo prodotto. L'intervento delle seconde voci poco prima del ritornello alto e malinconico rende il tutto particolare ed originale.
''Watashi no taiyou'' è decisamente più ritmata delle precedenti, e può in qualche modo richiamare al mondo degli anime giapponesi. Tutto diventa più calmo all'inizio del ritornello, per poi riprendere l'energia iniziale qualche minuto più tardi.
''Too hi'' si presenta sulla stessa onda, se non per l'aggiunta delle seconde voci molto particolari e di strumenti ad arco che rendono il tutto più affascinante.
Chi dona la melodia giusta in ''Wasure na Kusa'' è senza dubbio la voce vellutala di ORIGA, incredibilmente a suo agio nel giocare fra note alte e note basse.
Proseguiamo con ''Futari no kizuna'', piuttosto classica come traccia per lo sfondo di musica dato dal piano. Il tutto è reso più particolare dalla ripetizione di certe frasi, ma sicuramente rimane una canzone piacevole d'ascoltare.
Ritroviamo uno stile più nostalgico e misterioso con ''Star'', sicuramente più difficile da seguire delle tracce precedenti e quindi più ricercata.
Lo stile tipico di ORIGA rinasce nell'affascinante ''Hana no chiru toki'', che inizia in modo molto calmo per poi guadagnare un po' di ritmo grazie a basso e batteria poco prima di incontare il ritornello. Questo appare davvero ben fatto, e finalmente sentiamo la cantante cimentarsi con il giapponese e non il russo.
Di nuovo la voce dell'artista cattura gli ascoltatori nella dolce ''Eien to wa'', dove la sentiamo tenere più a lungo delle note specifiche, ricordando in qualche modo lo stile che attingerà in ''ERA OF QUEENS'' ed ''AURORA''.
Sentiamo influenze di diversi paesi in ''TAM'' fra cui Oriente e Europa dell'Ovest. Il ritmo in sottofondo appare molto particolare, e la traccia risalta per la sua diversità nel complesso.
L'appuntamento con le tracce solo melodiche e cantante lo ritroviamo con ''Pilgrim'', molto simile per certi versi a ''Yoru no melody (Night Melody)'' dell'album ''Lila no machi kara''. È forse la traccia più rilassante del prodotto.
Ci avviamo alla conclusione con la triste ''Kowareta yume'', che affronterà un crescendo in tutto il suo percorso.
Di nuovo, alla fine ci viene presentata quella che è la vera protagonista di questo album: ''Polyushiko Pole (Bonus Track)'', cover tipica delle melodie russe. Lo sfondo musicale è molto simile a quello che abbiamo incontrato fino ad ora, e quello che risalta è la voce (per la prima volta) piuttosto profonda della cantante, ma sempre delicata. Dolce e ammaliante, ''Polyushiko Pole'' risalta per la sua malinconia, mista a dolcezza e spensieratezza.

Sempre sull'onda degli album precedenti, ''Eien'' risulterà l'ultimo album di inediti dell'artista per molti anni. Dopo il primo BEST OF uscito nel 1999 infatti, il prossimo album sarà ''ERA OF QUEENS'', uscito nel 2005.
Qualità complessiva delle tracce: 9
Musica: 10
Copertina: 9
9.33
Media dei voti degli utenti: 8.75
Clicca qui per i voti dettagliati
Opinioni sul disco ''Eien''
#01
OrigaFanatic
Voto: 8.5
mail
Ame, Polyushiko Polie e sopratutto la monster track Tam valgono da sole il CD. Peccato per il Filler pilgrim, per l'uso dell'autotune (almeno cosi sembra) nel pezzo finale di Kowareta Yuma e per Star che e l'inizio della infatuazione di Olga per gli inutili orpelli elettronici con cui devastera la propria voce (ancora la piu bella del mondo) nei lavori successivi.
2017-09-27 14:43:16
 
#02
OrigaFanatic
Voto: 9
mail
Rettifico, nessun autotune in Kowareta Yume, e semplicemente una variazione di tono. Se avesse tolto pilgrim (inutile e troppo lungo, a differenza di beryooza su Crystal Winter) e si fosse risparmiata l'incursione elettronica di Star sarebbe stato un album perfetto.
2018-03-20 11:35:22
 
Aggiungi Un'Opinione
Artisti Correlati
Heartsdales
Gruppo con cui ha collaborato in ''Player''
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
Artisti Simili
Vai alla Scheda
19⁄07⁄2008
Ultima News
Remix di 'Nazareé' e 'HORIZON' sul MySpace
Kanon
Pop
Vai alla Scheda
10⁄11⁄2014
Ultima News
Nuovo disco dopo tre anni
KOKIA
Pop
Vai alla Scheda
02⁄08⁄2016
Ultima News
Dettagli di ''Itsuwari no Sora no Saki ni Aru Mono''
Vai alla Scheda
25⁄10⁄2015
Ultima News
Live DVD/Blu-ray nel 2016
alan
Pop
Vai alla Scheda
26⁄10⁄2015
Ultima News
Nuovo singolo ad inizio novembre
HIMEKA
Pop
Vai alla Scheda
13⁄04⁄2015
Ultima News
Unit con Kotera Kanako: HIMExKANA
Vai alla Scheda
16⁄02⁄2016
Ultima News
Nuovo concept album: ''caTra''
Remi
Pop
Vai alla Scheda
19⁄02⁄2017
Ultima News
Edizione inglese per "Aurora"
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2018 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.38 secondi.