tokyonoise.it

Dal 2019 TokyoNoise.net si rinnova!
Rinasce a nuova vita il portale italiano sulla musica giapponese, online dal 2006.

La vecchia versione rimarrà online come database storico, ma vieni a trovarci su tokyonoise.it e seguici sui nostri account ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram per non perderti tutte le news e gli articoli più importanti di ogni settimana.

Visita la nuova versionetokyonoise.it oppure Continua a navigare il database storico
FeedRSS
Forum
STARS & TEARS
di Bobby Drake
Pubblicato il: 03⁄04⁄2015

Sono esattamente due anni che Mika non pubblica o realizza un disco degno di nota o di attenzioni. Dopo quel fortunato periodo che ha caratterizzato la sua carriera, periodo che parte dal 2006 e finisce nel 2008, Mika ha visto la sua carriera avere un blocco fino al 2013 quando è uscito “REAL”, un disco intenso, fresco e, soprattutto, degno di un ritorno in scena dopo 3 anni trascorsi con la pubblicazione di soli 4 singolo. Dopo questa pubblicazione, la nostra amata Nakashima ha deciso, forse spinta fortemente dall’etichetta discografica, di fare più soldi possibili senza investirne troppi. Ci siamo infatti visti proporre, nell’arco di un solo anno, quattro album decisamente inutili e privi di alcun senso.
Si è partiti nel marzo del 2014 con “Zutto Suki Datta ~ALL MY COVERS~”, il primo album di cover dell’artista che, come la stragrande maggioranza delle cantanti nipponiche, ha deciso di proporre grandi classici nipponici rivisitati dalla sua particolare voce. Parlandoci chiaramente, questo disco poteva tranquillamente essere messo da parte per dare spazio ad altro, dato che, alla fin fine, di brani inediti ve ne sono pochi e sembra più una raccolta di b-side piuttosto che un disco di cover. La mossa sarebbe potuta sembrare interessante se, nell’aria, ci fosse stato un nuovo disco di inediti, ma così non è stato. “Zutto Suki Datta ~ALL MY COVERS~” è stato un semplice tappabuchi di qualche mese poiché, in novembre, la cantante ha rilasciato non uno, ma ben due best album. Due best album?! Siamo sicuri di questa scelta? Già un best album è una scelta da fare con cautela dato che non propone mai nulla di nuovo, ma due best album sembrano davvero troppo eccessivi. “DEARS” e “TEARS” sono così usciti in pompa magna, super pubblicizzati, ma dal contenuto davvero mediocre. Che senso ha avuto pubblicare due best album?

 

Uno sarebbe stato più che sufficiente se fatto bene, come è stato per “BEST” nel lontano 2005 dove, con cura e con attenzione, si sono selezionati i pezzi da inserire e si è inserito qualche inedito. Qui non è andata in questa maniera: dei quattro dischi che compongono le due uscite, la Nakashima non propone nulla di nuovo, ma, unica aria di freschezza (impacchettata direi), è stato l’inserire gli ultimi tre singoli privi di un album, tra cui, fortunatamente, la bellissima collaborazione con la Kato, “Fighter”. Va beh, dopo due best album, tutti i fan della cantante si sarebbero aspettati, un nuovo singolo, un concept album o addirittura un mini-album sperimentale per preparare i fan ad un nuovo stile musicale intrapreso. Ma no, non è stato così.



Ad inizio 2015 nell’aria c’era la notizia di un nuovo disco della cantante e subito, tutti, si stavano preparando ad un nuovo disco, magari qualcosa di completamente differente da tutto quello ascoltato in precedenza, magari un ritorno al rock del periodo Nana oppure un album di collaborazioni interessanti con artisti differenti stile MISIA, ma no, tutte le aspettative sono state deluse quando la notizia è stata ufficializzata. In marzo sarebbe uscito “RELAXIN'” una raccolta delle canzoni più rilassanti della Nakashima. Seriamente o stiamo scherzando? Un album con le migliori canzoni rilassanti pubblicato a meno di un anno da due best album? Ma siamo arrivati al punto in cui c’è così tanto il riciclo dei pezzi che adesso vedremo pubblicare una raccolta di pezzi più ritmati e pop? Che sta succedendo? Nemmeno dieci anni fa la cantante, nel 2006, Mika era riuscita ad elettrizzare tutti i suoi fan con la pubblicazione di “THE END”, un album in cui l’artista sperimentava il lato più rock della sua musica, riuscendoci pienamente e riprendendolo nel 2008 con “I DON’T KNOW”, una delle sue canzoni meglio riuscite di sempre. Cosa è successo a questa artista che, un tempo, riusciva ad emozionare con pezzi come “LIFE”, “Mienai Hoshi” e “CRY NO MORE”? Dove è la Mika di “YES” o quella più recente di “REAL”? Che fine ha fatto l’artista con la voglia di pubblicare pezzi sempre diversi tra loro, album pieni di belle tracce e di musiche sensazionali? Non ci sono più speranze di ritrovarla?



Sinceramente penso che la Nakashima abbia completamente perso la bussola e, colpa di questa pessime scelte che hanno caratterizzato la sua discografia negli ultimi anni, è sicuramente della casa discografica che, volendosi arricchire il più possibile, ha deciso di mettere in commercio roba vecchia per non rischiare con un nuovo disco che, magari, avrebbe fatto flop. Se, al contrario, si desse maggiore spazio alla creatività dell’artista, non si puntasse solo ai soldi o a creare ballate romantiche tutte uguali, Mika riuscirebbe finalmente a produrre un buon disco che cancelli tutto quello fatto negli ultimi due anni e mezzo. Quello che mi aspetto dal futuro dell’artista è un disco nuovo, sperimentale e particolare. Vorrei che la Nakashima si mettesse a pensare cosa proporre con le nuove uscite, qualcosa che, magari, in passato non ha mai sperimentato dato che, tutte le volte che sono uscite canzoni differenti, sono sempre state dei successi (vedasi “GLAMOROUS SKY”) e il fatto di sperimentare nuovi suoni e nuovi strumenti può solo giovare alla carriera di Mika che, così, non risulterà fossilizzata sempre sulle stesse melodie proposte da inizio carriera ad oggi. Vorrei vedere la Mika di “MY SUGAR CAT” o quella di “I DON’T KNOW” di nuovo in scena, una Nakashima piena di energia per dimenticarmi la Mika del periodo 2013-2015, una Mika oramai persa a pubblicare materiale inutile e, possiamo dirlo, abbastanza scadente.

Bobby Drake






Mika Nakashima
Nessun Commento all'aticolo ''STARS & TEARS''. Aggiungine Uno!
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2019 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.01 secondi.