tokyonoise.it

Dal 2019 TokyoNoise.net si rinnova!
Rinasce a nuova vita il portale italiano sulla musica giapponese, online dal 2006.

La vecchia versione rimarrà online come database storico, ma vieni a trovarci su tokyonoise.it e seguici sui nostri account ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram per non perderti tutte le news e gli articoli più importanti di ogni settimana.

Visita la nuova versionetokyonoise.it oppure Continua a navigare il database storico
FeedRSS
Forum
the pillows
biografia

Il nucleo fondamentale della futura superband si costituisce nel 1987, quando, in seguito allo scioglimento di una delle band giapponesi fino a quel momento considerate leggendarie, ossia i Kenzi & The Trips, il bassista Kenji Ueda, assieme al batterista Shinichiro Sato e al chitarrista Yoshiaki Manabe, precedentemente attivo in una formazione underground, si incontrano per mettere in comune i propri interessi e dare il via ad un nuovo progetto. A loro si aggiungerà in seguito Sawao Yamanaka, tuttora il cantante , e il carismatico leader del gruppo. La band non perde assolutamente tempo, e incide, sotto lo pseudonimo “The Coinlocker Babies”, la prima demo, dal titolo “Pantomime”, che gli permette di raggiungere un pizzico di notorietà e di compiere estenuanti tour in tutto il Giappone. Dopo tre anni di semioscurità, il quartetto viene notato dalla Captain Records, che gli consente di ripubblicare la loro demo come primo EP di debutto, e di far seguire ad esso un ulteriore mini-album, “90s My Life”.

Tuttavia il periodo sotto la Captain Records dura ben poco, ed eccoli che nel 1991 sono pronti a compiere il grande passo. Contattati dalla Pony Canyon, casa discografica di un certo spessore, la band, che ha già assunto da tempo il nome, con cui tuttora sono conosciuti, di “the pillows”, riesce a compiere il suo esordio effettivo e a pubblicare il primo LP, dal titolo “Moon Gold”. L'album non si manifesta un successone, vista l'effettiva carenza di promozione, ciò nonostante il disco si prospetta essere un validissimo biglietto di presentazione per il futuro. Infatti, ecco che già l'anno dopo, e per giunta a brevissima distanza dal precedente, il quartetto sforna un secondo lavoro, dal titolo “WHITE INCARNATION”, col quale riescono ad accentrare ancor maggiormente l'attenzione del pubblico. Ciò nonostante, subito dopo l'uscita del disco, Ueda esce dalla formazione, per non essere mai più effettivamente rimpiazzato. La band da qui in poi si servirà di bassisti presi scelti apposta per le varie occasioni, senza renderli membri effettivi del complesso.

Nel 1994 la band cambia un'altra volta etichetta, facendo il suo debutto con una major vera e propria, questa volta la King Records, grazie al terzo album “KOOL SPICE”, nel quale si allontano dallo spettro musicale rock minimalista per adottare uno stile più maturo e sperimentale, volto ad esplorare panorami anche molto lontani tra loro, come il retro-pop e il reggae. Piano piano, il loro stile insolito riesce a catturare l'attenzione del mercato discografico giapponese, che li consacra definitivamente come una delle migliori rivelazioni dell'ultimo periodo.  Ed infatti, nel 1997, ecco che arriva la consacrazione. “Please Mr. Lostman” col notevole afflato post-grunge che lo accompagna, riesce a fare breccia definitivamente nel cuore dei Giapponesi e a fare dei the pillows una rock band di prim'ordine. Preceduto da una trafila di singoli di enorme successo, l'album viene catapultato alla prima posizione della classifica e a consolidare, una volta per tutte, la fama della band, che solo dopo 8 anni dalla fondazione, riesce ad ottenere il tanto agognato successo, che prosegue, inattaccato, con le seguenti tre pubblicazioni, uscite rispettivamente una nelò 1998 e due nel 1999, ossia “LITTLE BUSTERS”, “RUNNERS HIGH” e “HAPPY BIVOUAC”.

A seguito di questo poker di album, la casa produttrice Gainax, famosissima per la pubblicazione di manga e anime di grandissima notorietà e diffusione come “Evangelion”, contatta il trio per ottenere il loro consenso ad utilizzare i pezzi contenuti nei loro ultimi tre dischi come colonna  sonora di un nuovissimo e arditissimo esperimento, l'anime FLCL. I the pillows non si lasciarono scappare l'occasione, e accettarono, addirittura componendo due nuovi pezzi per l'occasione: “Ride On Shooting Star” e “I Think I Can”.

Nel frattempo la band si concede una pausa dalle attività in comune e non pubblica nessun nuovo album fino al 2001. La collezione dei pezzi usati per il soundtrack di FLCL riesce a vendere molto bene, così come il loro primo best album, “Fool on the planet”. Sawao concentrò le sue energie nel suo progetto parallelo, la fondazione della sua casa discografica personale Delicious Label, mentre invece Manabe pubblicò un album di inediti basato su sperimentazioni reggae, proseguendo questo filone musicale adottato negli album passati.

Nel 2002, in seguito alla pubblicazione di FLCL anche negli Stati Uniti, la band riuscì a conquistarsi molti proseliti anche in un panorama extranipponico, mentre si stava preparando a fare uscire il decimo album di inediti, dal titolo “Thank you, my twilight”, in patria. Ciò permise alla band di pensare a possibile tappe al di fuori del Giappone, cosa che fu concretizzata nel 2005, ad Austin, in Texas, seguito dai concerti a New York e San Francisco, oltre a commemorare il loro 15o anno dalla fondazione con l'uscita di vari DVD live, e di molte nuove pubblicazioni, di cui un tribute album, “synchronized rockers”, inciso da varie rock band popolari in onore dei the pillows.

In seguito al rilascio, avvenuto nel 2006, di un nuovo album di inediti, “MY FOOT”, la band passa alla avex trax, casa discografica per cui tuttora incide i propri dischi. Il successo non è più quello di una volta, ma il tempo comunque non riesce ad intaccare la particolarità e l'innovazione che i the pillows riescono a conferire alle produzioni, e ancora oggi, a un ventennio dall'esordio, il trio appare essere più vivo e fresco che mai. Quale sarà la prossima svolta che Sawao, Yoshiaki e Shinichiro sapranno dare alla loro carriera?


Artisti Correlati
THE PREDATORS
Gruppo con JIRO e Takahashi
Vai alla Scheda
23⁄12⁄2015
Ultima News
Nuovo live DVD
Artisti Simili
Vai alla Scheda
05⁄07⁄2017
Ultima News
Nuova uscita per settembre
Vai alla Scheda
11⁄12⁄2010
Ultima News
Tutto su LOST CRUSADERS
Vai alla Scheda
17⁄12⁄2016
Ultima News
Nuova canzone assieme al DVD
ELLEGARDEN
Rock
Vai alla Scheda
21⁄02⁄2009
Ultima News
Nuovo DVD live in uscita ad Aprile
B´z
Rock
Vai alla Scheda
29⁄05⁄2017
Ultima News
Tutti i dettagli sulla nuova doppia a-side
Vai alla Scheda
16⁄01⁄2017
Ultima News
Tutti i dettagli sul nuovo DVD
Vai alla Scheda
11⁄10⁄2016
Ultima News
È morto Kawashima Michiyuki
Vai alla Scheda
Ultima News
Nessuna News Presente
SPYAIR
Rock
Vai alla Scheda
07⁄08⁄2017
Ultima News
'KINGDOM' ad ottobre
Vai alla Scheda
21⁄09⁄2014
Ultima News
Nuovo singolo dal titolo "REASON''
Home | News | Articoli | Recensioni | Uscite Del Mese | Classifiche | Cerca | Links | Redazione
Lista Artisti | Cerca | Statistiche | Random | J-MusicStore
Forum | Chat | Newsletter | GuestBook | RSS | Collabora
©2020 TOKYONOISE - Tutti i diritti riservati. Le immagini presenti in questo sito sono utilizzate solo per fini d'intrattenimento
e restano di proprietà dei rispettivi detentori dei diritti. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox.




La pagina è stata generata in 0.29 secondi.